Domenica 20 agosto 2017 15:33

Bagnoli, l’ad di Invitalia: «In 23 anni non si è fatto nulla». Poi promette entro il 2019 le bonifiche




CAPRI (NA) - «In 23 anni a Bagnoli non è successo nulla, abbiamo usato 300 milioni di euro per fare opere mai collaudate e una parte della cifra è stata usata per fare una bonifica che è stata interrotta perchè organi preposti hanno detto che non era stata fatta secondo le norme». E' quanto affermato dall'ad di Invitalia, Domenico Arcuri, che ha riepilogato brevemente, nel corso del convegno sull'Innovazione in corso a Capri, come in tutti questi anni solo le parole hanno riempito le pagine di riqualificazione di Bagnoli.

A questo Arcuri ha reso noto come il governo ha nominato un commissario e un soggetto attuatore che è Invitalia che ha ricevuto l'incarico di fare un programma di bonifica e rigenerazione urbana. «In quattro mesi - ha spiegato - abbiamo presentato al governo un programma, approvato ad aprile. Il modello di azione prevede le bonifiche entro il 2019, le infrastrutture entro il 2020 e la rigenerazione urbana dopo il 2020».

© Riproduzione riservata