Mercoledi 22 novembre 2017 02:38

Bimbo con due mamme, De Magistris «Non sfugge che la decisione del prefetto sia istituzionale e politica»




NAPOLI - «Non sfugge che la decisione del prefetto è su indicazione del ministro dell'Interno, una decisione istituzionale e politica». Così il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, ha commentato il parziale annullamento della registrazione dell'atto di nascita del bimbo con due madri, trascritto il 30 settembre presso lo Stato civile del Comune e modificato ieri dall'intervento del prefetto Gerarda Pantalone. «Il nostro atto non era poi così infondato visto che si parla di annullamento parziale e non si ritira il passaporto». «Noi - ha proseguito il sindaco di Napoli - abbiamo interpretato la Costituzione, gli orientamenti più evoluti della giurisprudenza europea, le legislazioni più avanzate e siamo convinti di aver fatto la scelta giusta. Dobbiamo prendere atto - ha evidenziato De Magistris - che ci sono persone dello stesso sesso che si amano, che si sposano e che c'è la richiesta di adozioni. Sono tutti atti d'amore». De Magistris ha, infine, affermato che «se un bambino nasce, un Paese civile si deve fare carico dei suoi diritti senza ipocrisie, senza bigottismo o perché qualcuno vuole fare campagna elettorale e non mi riferisco certo al prefetto». © Riproduzione riservata