Sabato 18 novembre 2017 22:31

Ncd, De Girolamo chiede le dimissioni del coordinatore regionale Alfano




BENEVENTO - «Visto l’esito del voto alle regionali chiedo le dimissioni del coordinatore regionale Gioacchino Alfano ed il commissariamento del partito a Benevento». Ad una settimana dalle elezioni regionali vinte da Vincenzo De Luca, l’ex capogruppo di Ncd alla Camera, Nunzia De Girolamo, ad un passo dall'addio al partito di cui è stata cofondatrice, commenta così i risultati elettorali ottenuti in Campania dal Nuovo Centrodestra. «Contro i 9 consiglieri regionali uscenti in Campania – sottolinea l’ex ministro - Ncd ne ha eletto solo uno: per questo è giusto che Gioacchino Alfano si assuma le proprie responsabilità. Nello stesso tempo, dal momento che qui a Benevento esiste un coordinamento, chiedo il commissariamento del partito, considerato che alcuni vertici locali di Ncd hanno sostenuto candidati di altri partiti». L’ex responsabile delle politiche agricole nel governo Letta è tornata poi sulla questione della collocazione del partito, lanciando un vero e proprio ultimatum ad Angelino Alfano. «O Ncd esce dal governo o io esco dal partito come mi chiede il mio elettorato», ha dichiarato a chiare lettere la deputata nel corso di una conferenza stampa a Benevento, aggiungendo: «Prima della conferenza stampa ho riunito tutti i riferimenti che in provincia di Benevento hanno portato ad ottenere per Ncd la percentuale più alta d’Italia. Quell’8,3% mi chiede scelte chiare: Ncd fuori dal governo o Nunzia De Girolamo fuori dal partito». «Quando ho fondato questo partito - ha proseguito l’ex ministro - lo slogan era base per altezza: io rispetto la base. Chiedo dunque chiarezza, non per me ma per l’elettorato che vuole un centrodestra unito». Immediata la replica di Alfano, che invita la De Girolamo a non usare pretesti per giustificare la decisione di abbandonare le fila di Ncd. «Nunzia De Girolamo mente sapendo di mentire e fa una lettura strumentale dei risultati elettorali della Regione Campania - ha dichiarato il ministro - Da politico navigato quale è, sa benissimo che un solo consigliere in Regione è dovuto al fatto che la coalizione non ha ottenuto il premio di maggioranza. Guardi piuttosto alle percentuali e al numero di voti: rispetto alle elezioni europee abbiamo raggiunto il 6% con un incremento netto di circa 10 mila voti. Anche nei giorni scorsi ho avuto modo di parlare con Angelino Alfano degli ottimi risultati ottenuti in Campania». «Tra le sette regioni andate al voto domenica 31 maggio, in Campania abbiamo ottenuto il miglior risultato d’Italia relativo alle nostre liste – ha concuso Alfano - Un successo ancora più significativo perché qui il simbolo di Ncd era ancora più evidente: un segnale molto forte per i nostri elettori, pertanto  consigliamo a Nunzia De Girolamo di fermarsi a riflettere e a fare chiarezza con sé stessa. Il Nuovo Centrodestra non abbandona la strada intrapresa: porteremo a compimento le riforme che servono all’Italia e agli italiani. Del resto è noto a tutti, anche perché Nunzia De Girolamo non ne ha mai fatto mistero, quali sono le sue reali intenzioni: andare via dal partito. Se è alla ricerca di pretesti, allora li cerchi altrove e non in Campania dove il risultato migliore parla da sé». © Riproduzione riservata