Mercoledi 13 dicembre 2017 06:15

Immigrazione: Pisani come sindaco di Telgate «37 euro ai propri cittadini. Basta lucrare sui migranti»




NAPOLI - Casuncei e babà mai così vicine, Telgate e Scampia si uniscono in un unico pensiero: quello di mettere i propri cittadini e tutti gli italiani al primo posto. Questa l'iniziativa per la quale due amministratori si stanno battendo: Fabrizio Sala, sindaco di Telgate, nel bergamasco, e Angelo Pisani, presidente dell’VIII Municipalità di Napoli. Due uomini di origini, partito e culture diverse, ma uniti da un’unica volontà, quella di restituire la dignità agli italiani e agli immigrati regolari. In piena linea con quanto dichiarato da Sala, anche il presidente dell’VIII Municipalità di Napoli Angelo Pisani sta preparando tutta la documentazione per inviare ai propri cittadini la modulistica per richiedere anch’essi i 37 euro al giorno, che oggi sono destinati ai solo ai migranti. «Oggi i più deboli sono gli italiani – dichiara Pisani – ormai l’Italia è diventata un cane che si morde la coda, migliaia di nostri concittadini si suicidano perché non sanno più cosa fare, stiamo sprofondando in un baratro irreversibile, e invece di aiutarci, vengono aumentate le tasse, e gli aiuti vengono destinati agli stranieri. Non è razzismo da parte nostra, ma sopravvivenza – continua Pisani – e laddove, amministratori come me e il sindaco di Telgate Fabrizio Sala, “osano”spezzare una lancia in favore degli italiani, vengono chiamati razzisti da finti buonisti e da chi probabilmente lucra su questa emergenza». Tra i sostenitori di questa iniziativa, il sindaco di Palazzago, sempre nel bergamasco, Michele Jacobelli, ma anche Claudio Ferrara, attualmente assessore all’VIII Municipalità di Napoli. «Credo che sia arrivato il momento di pensare agli italiani – spiega Ferrara – sono anni che opero su un territorio come quello dell’area Nord di Napoli, e posso garantire, che ci sono molti italiani al di sotto della soglia della povertà, e poi, devo vedere che lo stato aiuta i migranti, dando quindi la possibilità a coop di poco conto di lucrare, lasciando alla fame gli italiani». Parole forti quelle dell’assessore dettate da un’esperienza di vita su un territorio dove il tasso di disoccupazione è altissimo, e i giovani non sanno più cosa e come fare. «L’iniziativa del sindaco di Telgate e del presidente Pisani merita un grande plauso – conclude l’assessore – stanno dimostrando vero interesse per i propri cittadini, mettendoli al primo posto, poiché conoscono molto bene le realtà locali, avendo quotidianamente a che fare con i propri cittadini». Da qui l'augurio di Ferrara che tanti altri sindaci e amministratori prendano esempio da questi due uomini «poiché solo così si potranno salvare le sorti dell’Italia». © Riproduzione riservata