Giovedi 21 settembre 2017 01:45

Movimento 5 Stelle Quarto, presidio del Pd contro il sindaco «Si dimetta»




QUARTO (NA) - Mentre Beppe Grillo prende le difese del sindaco di Quarto, Rosa Capuozzo, con un post pubblicato sul suo blog in cui ha precisato che il sindaco non ha mai ceduto alle richieste dell'ex consigliere Giovanni De Robbio, a Quarto è in corso un presidio, di circa 200 persone, organizzato dal Pd, davanti alla sede della sala consiliare del Comune, per chiedere le dimissioni del sindaco stesso, dopo la bufera scatenata dalle rivelazioni su possibili appoggi alle ultime elezioni da parte del clan camorristico Polverino. "Dimissioni, Vergogna!" così c'è scritto sullo striscione che campeggia in piazzale Europa dinanzi all'aula del consiglio comunale di Quarto. Presente al sit in anche Pina Picierno, europarlamentare del Pd, che insiste sulle immediate dimissioni della Capuozzo perchè «la gestione democratica del Comune va ripristinata da subito. Serve una nuova competizione elettorale a cui partecipino tutti i partiti». E poi «il comportamento di M5S sta ripercorrendo aspetti analoghi alla politica della Prima Repubblica. Ha riportato in auge quanto accadeva negli anni passati mostrando attaccamento al Palazzo. L'unica via per confermare l'onestà di cui i grillini si sono fatti bandiera sono le dimissioni del sindaco a Quarto». «Chiediamo - conclude la Picierno - di voltare pagina perché il voto di Quarto è stato inquinato da un imprenditore colluso con i clan e che tra l'altro ha organizzato l'estate scorsa i funerali del boss Casamonica a Roma». A sfilare alla manifestazione anche i Verdi con il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, i consiglieri comunale di Pozzuoli, Paolo Tozzi e Maurizio Orsi, e il gruppo di Quarto per i quali «Visto che dal primo cittadino non arriva quello scatto d'orgoglio e di rispetto per le istituzioni, rappresentato dalle dimissioni, dovrebbero essere onorevoli e senatori del territorio - sottolineano i Verdi - a chiederle di fare un passo indietro per permettere alla magistratura di fare il suo lavoro e accertare se e come la camorra influenza la politica di Quarto». © Riproduzione riservata