Venerdi 18 agosto 2017 12:45

Primarie Napoli, Bassolino pensa al ricorso. De Magistris «È una vergogna»




NAPOLI - Antonio Bassolino sta pensando di presentare ricorso sulle primarie alla commissione di garanzia del Partito Democratico. Queste sono le indiscrezioni che filtrano dalla più ristretta cerchia dei collaboratori dell'ex sindaco, che è pronto a dire la sua e che si sarebbe sfogato con i fedelissimi, dicendosi disgustato per ciò che è avvenuto all'esterno di alcuni seggi domenica scorsa: lo scambio di monete così come immortalato da un video di Fanpage.it. Nel mirino dell'ex sindaco soprattutto l'esito delle votazioni nei seggi di San Giovanni a Teduccio, dove ha prevalso di molti voti Valeria Valente. Se per ipotesi quel responso fosse annullato, Bassolino, sconfitto per 450 voti circa, potrebbe ribaltare l'esito della consultazione. Dissenso è stato espresso anche dall'attuale primo cittadino di Napoli, Luigi De Magistris, che senza giri di parole ha commentato l'accaduto «Uno squallore, così si squalifica la politica. È una vergogna». Poi, a margine di un'iniziativa per la Festa della donna, ha affermato che vedere quelle immagini gli ha portato alla mente lo scandalo primarie a Napoli del 2011, con il voto annullato dopo le polemiche legate alle accuse di brogli. «La mia candidatura a sindaco di cinque anni fa nacque dopo quello scandalo. In questi anni - ha aggiunto - il Pd ha avuto l'occasione di cancellare quelle pagine vergognose e invece questo video si commenta da solo». «Immagini che - evidenzia De Magistris - non sono episodi isolati perché si ripropongono in diversi seggi». © Riproduzione riservata