Venerdi 22 settembre 2017 02:58

Nocera su De Luca «Non rispetta le leggi perché non le conosce»




NAPOLI - Nella giornata di ieri, Vincenzo De Luca, neo-eletto alla Presidenza della Regione Campania, è stato ospite al programma "In ½ h" di Lucia Annunziata. Durissimo il botta e risposta fra i due sugli ostacoli che la Legge Severino pone dinanzi all'ex-Sindaco di Salerno che, a sua volta, afferma di non preoccuparsi dell'effettiva possibilità che la legge venga opportunamente applicata mettendolo in condizione di poter decadere, davanti alla quale De Luca avrebbe minacciato, comunque, un ricorso. È chiaro che davanti alla scontata sicurezza e prontezza nelle risposte di De Luca, non poteva mancare qualcuno che storcesse il naso. Stamattina, infatti, Gennaro Nocera, capogruppo di Forza Italia, ha emanato una nota nella quale si legge: «Se De Luca non rispetta le leggi, devo presumere, è perché non le conosce affatto. Qualcuno gli spieghi che la convocazione del Consiglio regionale è a cura del consigliere anziano proclamato e che il Consiglio regionale della Campania ha una sua autonomia, anche in ordine a bandi e gare, tant'è che ha un suo bilancio assolutamente autonomo» Ma non finisce qui, Nocera dice che  «Chi dovrebbe rivestire un ruolo istituzionale apicale di prestigio, e qui il condizionale è d'obbligo, avrebbe il dovere di rispettare le leggi, senza se e senza ma, gli suggerisco di studiare - poi, la stoccata finale - Eppure, nel 2010 è stato consigliere regionale per diversi mesi. Non ha imparato nulla?» Dal canto suo, stamane, Vincenzo De Luca si sarebbe incontrato a Salerno con il figlio di Ciriaco De Mita, Giuseppe, e successivamente con il Segretario Regionale del Pd Campania, Assunta Tartaglione, per definire gli assetti della rosa di nomi che formeranno la nuova giunta regionale. Sarebbe stata la stessa Tartaglione, tuttavia, ad escludere che il suo nome possa rientrare nel team dell'era 'deluchiana', preferendo rimanere «alla guida del partito».