Lunedi 20 novembre 2017 03:05

Galletti sulla Terra dei fuochi «bonifiche monitorate dall’Anac»




CAIVANO (NA) - Il ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, intervenuto ieri mattina nel corso di un incontro sull’enciclica di Papa Francesco organizzato dal parroco di Caivano, Maurizio Patriciello, è tornato a parlare della Terra dei Fuochi, assicurando che «tutte le gare per le bonifiche dell’area saranno monitorate dall'Autorità nazionale anticorruzione (Anac)». Intrattenendosi con i giornalisti a margine dell’incontro, il ministro ha sottolineato l’impegno portato avanti in questi mesi dal suo dicastero «Abbiamo fatto un monitoraggio molto completo, sappiamo quali sono le terre a più alto tasso di inquinamento dove già da qualche tempo abbiamo interdetto la coltivazione - ha precisato Galletti aggiungendo di ritenere - sbagliato, alla luce dei risultati emersi dalle analisi dei terreni, chiamare tutto il territorio con il nome Terra dei Fuochi». «Certamente non è venuto meno l'impegno del governo –  ha concluso - L'approvazione della legge sugli ecoreati è stato una atto di civiltà. Ora abbiamo avviato le bonifiche e ci sono i fondi a disposizione». «La gente attende risposte - ha replicato il parroco di Caivano - il popolo della Terra dei Fuochi sta pagando un prezzo troppo alto per i peccati commessi dagli altri». © Riproduzione riservata