Giovedi 19 ottobre 2017 16:21

Bufera nel comune di Castellammare, si dimettono 13 consiglieri. Cuomo non è più sindaco




CASTELLAMMARE - Si è conclusa, a due anni e quattro mesi dalla vittoria elettorale al ballotaggio, l'esperienza politica del primo cittadino di Castellammare, Nicola Cuomo, sfiduciato da tredici consiglieri comunali di centrodestra e centrosinistra che, nella giornata di ieri, hanno firmato le loro dimissioni davanti al notaio Salvatore Di Martino, provocando lo scioglimento anticipato del Consiglio comunale. Non è bastato a scongiurare la crisi l'azzeramento della giunta disposto nel pomeriggio dal sindaco dem. «A seguito degli incontri bilaterali tenutisi negli ultimi giorni tra il sindaco Cuomo e le forze politiche che lo sostengono - si legge sulla pagina Facebook del primo cittadino - quest’oggi tutti gli assessori hanno rassegnato le proprie dimissioni dalla carica. Il sindaco Cuomo le ha accettate, ringraziando gli assessori per l’enorme impegno profuso nell’interesse della città e ribadendo la propria intenzione di proseguire il confronto politico finalizzato a determinare il cambio di passo, da più parti richiesto, congiuntamente ad un rilancio complessivo dell’azione amministrativa. Le forze politiche presenti alla riunione interpartitica di questo pomeriggio hanno confermato il proprio sostegno all’ iniziativa del sindaco, invitandolo a completare in tempi rapidi e definiti il processo di ricomposizione dell’ esecutivo». © Riproduzione riservata