Mercoledi 18 ottobre 2017 22:04

Primarie Pd a Napoli, Saviano: «Una farsa di democrazia e Renzi tace»




NAPOLI - Lo scrittore Roberto Saviano è intervenuto sulle primarie a Napoli attraverso il portale web di Repubblica. «Mi accusano - si apprende - di non essere propositivo per Napoli. Ci ho riflettuto a lungo e ho un consiglio da dare ai napoletani e ai cittadini di altre realtà del Mezzogiorno. Inventate un'inaugurazione, mettetela in scena. Il cantiere di una nuova stazione della metropolitana, una nuova strada, qualcosa che possa dimostrare che l'Italia è ripartita. Allestite un palco, chiamate a suonare qualcuno che possa veicolare un messaggio positivo. E poi invitate il presidente del Consiglio, nonché segretario del Partito democratico: vedrete che verrà, a lui piace tutto ciò che sa di nuovo inizio, sono i problemi che lo turbano, che lo spingono sistematicamente a cambiare strada. È davanti ai problemi che tace, come su ciò che a Napoli accade, tra primarie, bombe nei campetti di calcio dove giocano bambini ed esecuzioni sommarie in strada». Parole dure anche contro l'attuale sindaco, De Magistris. «A Napoli - si legge - il Pd meriterà di perdere perché non ha più credibilità. Rischia di riconsegnare la città a De Magistris: un sindaco con il maggior numero di deleghe nella storia dei sindaci italiani. Si vanta di aver riempito la città di turisti, ma sembra abbia perso parte dei fondi stanziati dall'Unione Europea e dall'Unesco per la riqualificazione del centro storico per ritardi colossali nei lavori». © Riproduzione riservata