Mercoledi 23 agosto 2017 10:07

De Magistris insiste con le olimpiadi 2028 a Napoli, ma è quasi un’utopia




«Se Roma no a Olimpiadi 2024 Napoli e Sud si candidano. Per lo sport,il mediterraneo,per fratellanza e pace. E con mani pulite. Vi sorprenderemo». Luigi de Magistris conferma via twitter l'idea di candidare il capoluogo partenopeo per le olimpiadi del 2028. E subito trova una sponda nel governatore della Puglia, Michele Emiliano che, a sua volta, cinguetta «caro Luigi quando cominciamo! Bari e Napoli con le altre Regioni del sud organizzano le Olimpiadi. La Puglia ci sta». C'E' ANCHE MILANO - Ma Napoli non è la sola pretendente tricolore. C'è anche Milano che vorrebbe candidarsi ai giochi del 2028. In realtà l'idea è più della Regione Lombardia che del Comune di Milano. Sull'ipotesi, infatti, si è espressa con una certa freddezza l'assessore comunale allo Sport, Roberta Guaineri: «C'è un problema tecnico giuridico che secondo me è insormontabile, nel senso che non è possibile sostituire Milano a Roma per il 2024. Se vincesse una città europea, come succederà, per il 2024 non sarebbe possibile candidarne un'altra per il 2028». SPERANZA LOS ANGELES - Al momento sono quattro le città candidate per le olimpiadi del 2024: Roma, Parigi, Budapest e Los Angeles. Solo una scelta della metropoli californiana potrebbe tenere vive, sulla carta, le speranze di Napoli e Milano per i giochi del 2028. Al momento, però, la candidatura Usa appare la meno credibile. Los Angeles, infatti, ha già ospitato la rassegna a cinque cerchi in due occasioni, l'ultima nel 1984. A meno di sorpresa, le olimpiadi 2024 torneranno in Europa a 12 anni dai giochi di Londra. La comunità internazionale, inoltre, preme per portare i giochi del 2028 in un paese in via di sviluppo, magari addirittura in Africa. COSTI ALTISSIMI - Organizzare un'edizione dei giochi olimpici costa svariati miliardi di euro. Impossibile che gli enti locali possano accollarsi una spesa del genere. Dovrebbe essere il Governo ad accettare di supportare la candidatura di Napoli ai giochi del 2028, investendo pesantemente in caso di risposta positiva dal Cio. Ma da Palazzo Chigi è già trapelata l'intenzione di non partecipare ad altre selezioni se il sindaco capitolino Virginia Raggi dovesse dire di no alle olimpiadi 2024 a Roma. Con buona pace dell'entusiasmo di de Magistris.