Domenica 19 novembre 2017 11:28

Scontri anti Salvini a Napoli, il Siulp: «Basta ambiguità da ambienti istituzionali»

12 marzo 2017



NAPOLI - Solidarietà ai poliziotti feriti e un ringraziamento «per l’alta professionalità e lo spirito di abnegazione con cui hanno affrontato l’ennesima violenta guerriglia scatenata dai soliti professionisti del disordine che, ancora una volta, pur di dare sfogo alla loro violenza sfruttano le ambiguità anche di chi ha responsabilità istituzionali». Il segretario del Siulp, Felice Romano, ha diramato una nota all'indomani della guerriglia scatenata a Napoli al termine della manifestazione contro Salvini.

A nome del sindacato di polizia ha analizzato «Quanto accaduto a Napoli, premettendo che in democrazia tutti hanno il diritto di parola e di protestare nel rispetto delle regole che presiedono l’ordine e la sicurezza pubblica e senza usare violenza, rimarcando che il tutto non è ulteriormente degenerato solo per la professionalità con cui sono stati organizzati ed eseguiti i servizi di ordine pubblico”. Il Siulp parla «professionisti del disordine che non perdono occasione per dare sfogo alla loro ingiustificata e inusitata violenza, che ancora una volta, ed è questa la cosa ancora più grave, sembra innescata – si sottolinea – dall’ambiguità di chi ha responsabilità istituzionali e non si rende conto che taluni atteggiamenti o dichiarazioni alimentano l’odio e armano le piazze».

© Riproduzione riservata