Giovedi 23 novembre 2017 19:34

Stazione Av Afragola, riprendono i lavori. Delrio: «Apertura nel 2017»




AFRAGOLA (NA) - Si è tenuta oggi la conferenza stampa per il riavvio dei lavori il completamento della stazione per l'alta velocità dell'hinterland napoletano, alla presenza del Ministro ai Trasporti, Graziano Delrio, e del Governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca. Durante la conferenza stampa tenutasi a margine del taglio del nastro, Delrio ha definito con le seguenti parole la riapertura dei cantieri «E’ un’opera strategica per la regione Campania, abbiamo contribuito a non perdere il finanziamento e a riavviare la progettazione e le procedure per la gare: c’eravamo visti già al ministero con il sindaco e dirigenti delle Ferrovie. Parte un cantiere straordinario sia per la qualità architettonica dell’opera e per la valenza strategica che nel sistema del trasporto su ferro della regione. Ovviamente bisogna completare l’anello metropolitano, bisogna completare la Capodichino-Cancello, dopo sarà completamente fruibile questa stazione.» «Il cantiere parte e, dopo la quarta inaugurazione, questa sarà l’ultima inaugurazione, bisognerà tenere il fiato sul collo sull’impresa che è un impresa a livello internazionale» lo incalza il neo-governatore, Vincenzo De Luca, che auspica anche il completamento dei lavori entro il 2016, pur prendendo le dovute precauzioni «Se siamo puntuali nel pagamento degli stadi di avanzamento - ha detto il presidente della Regione -  se non ci saranno inconvenienti particolari, problemi idrogeologici o problemi archeologici, una delle croci dell’Italia i ritrovamenti archeologici, ma non credo che avremo problemi di questo tipo». La stazione, aggiunge De Luca, non sostituirà quella di Napoli Centrale, essa «servirà solo ai treni in transito da Sud a Nord, facendo risparmiare notevolmente i tempi di percorrenza». Soddisfatto si è detto anche Domenico Tuccillo, Sindaco di Afragola ed ex-deputato alla Commissione Trasporti della Camera, che ha definito l'attivazione della futuristica stazione  «un’occasione per ristrutturare tutto il sistema del trasporto su ferro in Campania - oltre che - anche una straordinaria occasione di sviluppo del territorio - ha rivendicato con orgoglio Tuccillo - perché insieme alla stazione abbiamo un progetto di sviluppo delle aree circostanti, che concorderemo con la Regione». La storia della stazione di Afragola, tuttavia, iniziò ben dodici anni fa, nel 2003, e il cantiere è stato chiuso per ben quattro volte, l'ultima risale al 2012. Attualmente si stima di poter chiudere i lavori nel 2016, per poi aprire al pubblico lo scalo Napoli Afragola Av nel primo trimestre del 2017 e, solo negli anni successivi, prodigarsi per il completamento delle aree funzionali destinate alle attività commerciali. I lavori sono stati riavviati lo scorso marzo dall'Associazione Temporanea di Imprese, Astaldi-Nbi. Secondo il progetto, la stazione rappresenterebbe il nodo di interscambio con la linea Av/Ac Roma - Napoli - Salerno e con la linea Alta Capacità  Napoli - Benevento - Bari - quest'ultima per tramite della variante Napoli - Cancello. Il nuovo scalo rappresenterà un punto intermedio per l'asse Roma - Napoli - Salerno, atto a favorire una maggiore capacità di movimento per tutti gli abitanti dell'hinterland campano, dal casertano al nolano. Stando alle planimetrie del progetto, firmato dall'architetto Zaha Hadid, la stazione misurerà 400 metri di lunghezza e 'sorvolerà' i binari per dare continuità alle aree da essi attraversati, la struttura misurerà un'ampiezza di 30mila metri quadrati, con 1400 posti auto, aree verdi e spazi destinati ai terminal di autobus turistici e regionali (complessivamente l'esterno della stazione misurerà 150mila metri quadrati). A seguito della riattivazione dei cantieri sono arrivate anche le parole di Andrea Lanzetta, segretario generale del sindacato Fenea Uil di Napoli e Campania, che ha sottolineato «Sono stati tre anni di sofferenza per i lavoratori edili che da febbraio 2012 hanno smesso di lavorare alla realizzazione della stazione Alta Velocità di Afragola. Da oggi si proceda spediti al completamento di un’infrastruttura fondamentale per la città metropolitana di Napoli e per tutto il Mezzogiorno - e continua - Ci auguriamo che questo ennesima cerimonia possa essere effettivamente l’inizio di una stagione importante per lo sviluppo e il rilancio del settore delle costruzioni in Campania. Auspichiamo che i buoni propositi del neo eletto presidente della Regione Vincenzo De Luca, se incardinati in una visione strategica di rilancio del Sud, possano concretamente tramutarsi in occasioni di lavoro»per i 150 operai edili, continua Lanzetta «che hanno pagato e stanno pagando un prezzo altissimo per gli effetti di una crisi devastante che ha messo al tappeto l’economia in generale e ferito nella loro dignità migliaia di lavoratori e delle loro famiglie» Giovanni Sannino, segretario generale di Fillea - Cgil Campania, in una nota ha espresso il suo entusiasmo per la riapertura del cantiere «Il settore delle costruzioni vive da oltre sei anni una crisi pesante per lavoratori e imprese. E questo vuol dire anche un grave deficit infrastrutturale della Campania e dell'area metropolitana di Napoli che va colmato. Molto spesso gli annunci di opere e cantieri da aprire sono rimasti tali senza nessun riscontro sul piano sociale e occupazionale - e conclude - Confidiamo in un cambio di passo da parte della nuova Giunta Regionale e una maggiore attenzione del governo nazionale. Sabato 18 luglio gli edili della Campania insieme a tutte le altre regioni parteciperanno alla manifestazione nazionale della categoria per richiedere investimenti e più sicurezza e regolarità sul lavoro». A margine della nota, Sannino ha anche annunciato che giovedì 16 luglio, alle ore 11, a Napoli, presso la sede di Via Torino, 16 della Cgil, si terrà una conferenza stampa finalizzata al lancio di una piattaforma per l'emanazione di una vertenza per il piano di costruzioni in Campania. Qui le immagini di come sarà la nuova stazione Av Napoli Afragola. ©Riproduzione riservata