Venerdi 24 novembre 2017 21:28

Regione Campania, bocciata la mozione di sfiducia a De Luca: 17 sì e 32 No

13 dicembre 2016



NAPOLI - Bocciata la sfiducia a De Luca presentata dal centrodestra e sostenuta dal Movimento 5 Stelle. Come era prevedibile la maggioranza di centrosinistra si è compattata e ha votato No: l'aula si è espressa, girando con voto elettronico, per 17 sì e 32 No.

La mozione di sfiducia partita dal Movimento 5 Stelle

La mozione di sfiducia era stata presentata dall’opposizione sulla scorta delle frasi dette dal governatore all’hotel Ramada di Napoli durante la campagna per il referendum, quando nel corso di un appuntamento elettorale per il sì, invitò i sindaci a darsi da fare per trovare voti. Un’ istigazione al voto di scambio, secondo i suoi accusatori.

I consiglieri del M5S hanno puntato il dito non solo contro De Luca ma contro il centrodestra e Caldoro e, per voce di Valeria Ciarambino, hanno accusato quest'ultimo di non essere entrato nel merito delle questioni. «Speriamo che, a differenza dell'altra volta - ha incalzato la consigliera - non sia solo il Movimento 5 Stelle a votare per sfiduciare il governatore che vede il popolo campano come burattini senza dignità». Il giudizio sul governatore resta durissimo: «De Luca mette sotto i piedi i cittadini pensando di poterli usare per mantenere il suo potere. La Campania che dovrebbe rappresentare è migliore di lei - ha tuonato rivolgendosi a De Luca - mi auguro i cittadini non si sentano offesi dal paragone». Per Ciarambino la maggioranza è complice quando il popolo, invece, lo ha già sfiduciato. «Basta leggere la rassegna stampa per capire che lei è sul baratro - chiosa la pentastellata - E' bastato un anno e mezzo per smascherare De Luca che non rappresenta più la Campania».

Il contrattacco di De Luca: «Vergognatevi, Mettete a rischio la Campania per una battuta goliardica»

È un contrattacco a tutto tondo quello che Vincenzo De Luca ha sferrato in aula dopo il dibattito che ha seguito gli interventi di Caldoro e Ciarambino per la mozione di sfiducia. Il senso delle sue parole si riassume in una frase: «Ma non vi vergognate! Mettete a rischio la Campania presentando una mozione di sfiducia per una battuta goliardica!».

Il lungo intervento di De Luca si chiude con una citazione da Trilussa che descrive la lumachella della Vanagloria, soddisfatta per la sua sia di bava che legge che una sua traccia nella storia.

© Riproduzione riservata