Mercoledi 13 dicembre 2017 00:58

Bassolino, è no! Rigettato il ricorso, confermata la vittoria della Valente




«Non se ne possono uscire così, è una presa in giro», ha scritto su facebook il diretto interessato. Ma Antonio Bassolino non sarà il candidato del Partito democratico a Napoli. La commissione di garanzia per le primarie del centrosinistra ha confermato il "no" già espresso in occasione del primo ricorso presentato dall'ex sindaco. Confermato dunque il risultato della consultazione dello scorso 6 marzo: sarà Valeria Valente il candidato del centrosinistra alle elezioni per la scelta del primo cittadino a Napoli. Secondo la commissione il video reportage di fanpage.it non costituisce un elemento probante di una rilevanza tale da annullare il risultato delle primarie. Mercoledì, invece, la commissione di garanzia del Partito Democratico deciderà sul comportamento dei soggetti "accusati" dai filmati. Bassolino, al di là del verdetto di oggi, non intenzionato a ritirarsi dalla corsa a sindaco di Napoli. Dopo la pronuncia della commissione di garanzia, lo scisma dal Pd è oramai dietro l'angolo. L'ex sindaco, con ogni probabilità, si sgancerà per correre alle elezioni a capo di una lista civica. Oggi, a Tgcom24, ha ribadito la sua visione del risultato delle primarie: «Ho vinto moralmente, politicamente e, se si fa luce sui seggi contestati, anche numericamente. Ho presentato subito ricorso dopo un video molto chiaro con fatti molto gravi, ma la commissione l’ha respinto con argomenti assurdi (in riferimento al primo ricorso ndr). Ma è evidente che sono successi fatti gravi: conosco la Costituzione e le leggi stabiliscono che entro 200 metri non si possa fare propaganda, immagini se si possono dare soldi per comprare voti». © Riproduzione riservata