Venerdi 20 ottobre 2017 16:13

Regionali, De Luca lancia il crowdfounding politico




NAPOLI – Una campagna elettorale basata sul finanziamento collettivo, in pieno stile americano. È questa la scelta fatta dall’ex sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, candidato alla carica di governatore della Regione nelle prossime consultazioni di maggio: il crowdfunding, ossia una raccolta fondi online come strumento di finanziamento volto a coprire i costi della campagna elettorale. «L'obiettivo dell’iniziativa ideata dall’incubatore di idee #CambiareOra, in collaborazione con la piattaforma di crowdfunding DeRev - spiegano dal suo staff - è coinvolgere da un lato i cittadini stanchi di assistere passivamente alle logiche clientelari che governano attualmente la Campania, e dall'altro, dare vita ad una best practice internazionale». Una scelta fatta dunque con l'intento di sottolineare la propria autonomia e indipendenza rispetto a gruppi di potere forti. «Sono da sempre un uomo libero – ha spiegato De Luca – e intendo portare avanti la mia battaglia per la Campania senza gruppi di potere alle spalle, senza padroni né padrini. Sono convinto che questa sia l'ultima occasione utile per la nostra regione, poiché altri cinque anni di immobilismo e vuoto politico ci porterebbero ad un'agonia senza rimedio, e non intendo perdere la straordinaria possibilità che abbiamo per creare entusiasmo e dare il via ad una nuova stagione di sviluppo per la Campania». Sul fronte alleanze l'ex primo cittadino salernitano ha incassato l'ok di Scelta civica tramite l'accordo raggiunto ad Avellino tra la deputata pd Valentina Paris, il coordinatore regionale Giovanni Palladino e il parlamentare di Sc D’Agostino: il partito dell'ex premier Monti sosterrà De Luca con la lista Campania civica. © Riproduzione riservata