Giovedi 14 dicembre 2017 07:22

Allarme camorra a Napoli, Alfano invia i rinforzi: «Lo Stato è presente»




ROMA - Rinforzi alle forze dell'ordine in servizio a Napoli per combattere l'escalation di violenza di stampo camorristico che sta investendo il capoluogo partenopeo. E' quanto disposto dal ministro dell'Interno, Angelino Alfano, che ha deciso di inviare nuovi uomini che rimpinguino le file sia della Polizia di Stato che dei Carabinieri.  Lo riferisce una nota del Viminale. «A seguito di recenti episodi di criminalità verificatisi a Napoli - si legge nel comunicato -, il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ha disposto il potenziamento dei gruppi di lavoro investigativi con personale del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato e l’incremento dei servizi preventivi e di controllo del territorio con l’ausilio di personale di rinforzo, anche al fine della predisposizione di un piano operativo, così come concordato con il Prefetto di Napoli». Sarà potenziato da 50 a 100 unità il contingente dei Reparti Inquadrati, peraltro già operativi nei quartieri di Scampia e Secondigliano, allo scopo di implementare i servizi di sicurezza e ordine pubblico nelle aree a rischio. Non solo. La nota riferisce di un mirato utilizzo di un più cospicuo numero di pattuglie di rinforzo e, in particolare, di 26 equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Campania della Polizia di Stato e di 35 equipaggi delle Cio (Compagnie di Intervento Operativo) dell’Arma dei Carabinieri. «Con questo dispositivo - ha sottolineato il ministro Angelino Alfano - , che consentirà di effettuare operazioni di alto impatto su alcuni quartieri cittadini, intendiamo continuare a dare una risposta importante a garanzia dei cittadini napoletani che possono e devono contare, specialmente dopo i gravi fatti recentemente avvenuti, su una costante presenza dello Stato, tradotta concretamente in una serie di interventi pronti e mirati anche al contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa». © Riproduzione riservata