Martedi 26 settembre 2017 13:03

Termovalorizzatore Salerno: contestato a De Luca danno erariale, la Corte dei Conti chiede 130mila euro




NAPOLI - Sul neogovernatore Vincenzo De Luca starebbe per abbattersi una nuova tegola giudiziaria. A sostenerlo è il gruppo di cittadinanza attiva "Figli delle chiacchiere", secondo il quale la Corte dei Conti avrebbe inviato al neogovernatore e agli altri due condannati in primo grado nel processo sul termovalorizzatore di Salerno, un invito a dedurre e una richiesta di risarcimento per danno erariale di 130 mila euro. La vicenda riguarda la nomina a project manager di Alberto Di Lorenzo, capostaff dell'ex primo cittadino salernitano, condannato in primo grado per abuso d'ufficio insieme al dirigente comunale Domenico Barletta e allo stesso Di Lorenzo. Già in passato il neo presidente della Regione era stato accusato di danno erariale dalla procura generale della Corte dei Conti e condannato a versare al Comune di Salerno una somma pari a 34.029,51 euro insieme all’ex segretario comunale, Gennaro Caliendo: la vicenda ruotava attorno alla nomina a direttore generale del Comune di Salerno di Felice Marotta, ex impiegato comunale collocato in pensione risultato privo di laurea, requisito essenziale per l'accesso alla carica. © Riproduzione riservata