Giovedi 24 agosto 2017 07:03

Sarro accusato di turbativa d’asta, decade ipotesi di corruzione per favori al clan




NAPOLI - Turbata libertà degli incanti in relazione a una gara d'appalto della Gori Spa: è l'unico reato formulato dalla Dda di Napoli nei confronti l'onorevole Carlo Sarro per il quale il gip ha inoltrato una richiesta di arresti domiciliari alla Camera dei Deputati. Contrariamente a quanto riferito stamani da alcune fonti investigative, a Sarro non si contesta l'ipotesi di corruzione aggravata dall'aver agevolato un'organizzazione camorristica. La gara riguardava lavori a reti fognarie e idriche per 31,7 milioni di euro. © Riproduzione riservata