De Luca annuncia: «Stabilizzeremo duemila precari nella sanità»




NAPOLI - «Avevamo detto in campagna elettorale che il primo provvedimento sarebbe stata la ricostituzione del fondo per le disabilità e lo realizziamo». Così il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, nella conferenza stampa di oggi. La ricostituzione del fondo di disabilità non è l'unico annuncio del giorno, «abbiamo avviato le procedura per la stabilizzazione di duemila precari della sanità che dovrà avvenire entro settembre» ha detto De Luca. L'atto a favore dei disabili, secondo il numero uno di Palazzo Santa Lucia, «è una decisione di grande valore simbolico, sia come primo atto di solidarietà nei confronti delle fasce deboli, sia per dimostrare che gli impegni assunti saranno mantenuti. Non è stato facile, la settimana prossima ci sarà un consiglio regionale perchè la costituzione del fondo richiede una variazione di bilancio». Il neo Governatore ha spiegato di aver reperito i 15 milioni grazie all'aiuto della ragioneria della Regione. Soldi che consentono di riequilibrare il fondo regionale al fondo nazionale per le politiche sociali. Come si è arrivati a 15 milioni? «Di solito in caso di difficoltà io sono per operare tagli lineari in tutti i settori fino ad arrivare alla cifra che serve». Sui stabilizzazione dei precari della sanità, De Luca ha garantito che il provvedimento riguarderà «duemila tra contratti attualmente a termine e atipici», precisando che sono 800 i precari con contratti a termine per i quali «le Asl interessate devono avviare subito i concorsi interni per la stabilizzazione e quindi devono pubblicare atti e fare commissioni per poter chiudere tutto a settembre, vigileremo perchè le Asl brucino i tempi, usiamo anche il mese di agosto». Per quanto riguarda i contratti atipici, «lavoreremo di concerto con il commissario. La stabilizzazione non può avvenire immediatamente. Per loro ci sarà prima il prima passaggio a contratti a tempo determinato e poi la stabilizzazione» © Riproduzione riservata