Giovedi 23 novembre 2017 07:19

Fondi europei, 5,2 miliardi per Napoli. De Luca: «Occasione da non perdere»




Tre miliardi di fondi futuri più due miliardi e duecento milioni di vecchi stanziamenti non spesi per un totale di cinque miliardi e duecento milioni. Sono i fondi europei che la Regione Campania destinerà per il rilancio di Napoli. Lo ha annunciato in conferenza stampa il governatore De Luca. «E' un fiume di risorse. Una cifra che è  pari ad una una legge finanziaria e, se abbiamo la capacità di utilizzarla in maniera concreta, con tempi di realizzazione straordinari, siamo in grado di cambiare il destino di questa Regione. Questa è la sfida». I tre miliardi di investimenti per il capoluogo campano rappresentano, per De Luca, «un'opportunità immensa e quasi irripetibile che in un momento di grandissime difficoltà finanziarie, a me pare un miracolo». «A me pare che - ha aggiunto De Luca - questa sia una opportunità storica per la città di Napoli per la riqualificazione, l'ammodernamento delle reti di trasporto, il rilancio del sistema universitario, del turismo e della cultura. Un'occasione storica e irripetibile per fare di Napoli ancora di più una grande capitale nel mondo». Secondo il governatore lo stanziamento rappresenta «l'ultima opportunità di questa portata visto che, il prossimi ciclo di fondi comunitari destinati all'Italia, sarà di gran lunga inferiore. Mi auguro che questi soldi, risorse imponenti, vengano spesi bene. Occorre fare meno chiacchiere e aprire più cantieri. Questa deve essere la parola d'ordine per tutti». «La Regione non tollererà più finanziamenti che rimangono sulla carta. Pretenderà l'assoluta affidabilità dei soggetti appaltanti, altrimenti saremo pienamente disponibili ad assumere in prima persona l'onere degli appalti e ad aprire noi i cantieri», ha concluso De Luca. © Riproduzione riservata