Attentati Parigi, De Magistris incontra il Console francese e gli Imam di Napoli




NAPOLI - Lungo incontro nella giornata di ieri tra il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, il console di Francia, Jean Paul Seytre, e gli esponenti della comunità islamica cittadina, Abdullah Cozzolino e Amar Abdallah. Presenti al meeting organizzato a Palazzo San Giacomo dal primo cittadino partenopeo anche Nicola Quatrano dell’ “Osservatorio Internazionale per i Diritti” ed il presidente dei Giovani Musulmani d’Italia, Hareth Amar. L’incontro ha rappresentato l’occasione per esprimere cordoglio e grande solidarietà al Console e al popolo francese per le stragi terroristiche di venerdì scorso a Parigi, duramente condannate dal sindaco e dai rappresentanti della comunità islamica. «È necessario impegnarsi per la convivenza democratica di popoli e culture nelle nostre città e nel Mediterraneo – ha dichiarato il primo cittadino - ricordando al contempo come il concetto di popolo e di cultura siano mutevoli e sintesi di tutti coloro che abitano le nostre città. Uniti nelle differenze contro ogni razzismo, è il messaggio che parte da Napoli». Il sindaco ha inoltre comunicato di aver accolto con soddisfazione la richiesta avanzata dall’Osservatorio Internazionale per i Diritti e dell’ Associazione Culturale Islamica Zayd Ibn Thabit e dalla Federazione Regionale Islamica della Campania volta ad indire «una giornata di lutto e di unità contro il terrorismo». © Riproduzione riservata