Giovedi 24 agosto 2017 04:48

Napoli, forestali in rivolta contro la Regione: senza stipendio dal 2012




NAPOLI - Dovevano essere ricevuti dall'assessore regionale Nugnes che li aveva convocati per discutere della mancata erogazione dei fondi ai forestali e alle Comunità montane della Regione Campania ma, giunti sotto il palazzo della Regione, hanno appreso tra l'incredulità generale che nè l'assessore nè il governatore Caldoro li avrebbero ricevuti. È accaduto nel pomeriggio di ieri ad un migliaio di agenti della Guardia Forestale e ai sindaci delle Comunità Montane che, per protesta, hanno bloccato il traffico, mandando in tilt la circolazione nel centro della città. «Le proteste sono il frutto del comportamento irresponsabile dell’assessore regionale Nugnes che ha disertato la riunione convocata per oggi sulla vertenza - spiega Lina Lucci, segretario generale della Cisl Campania - La mancata erogazione dei fondi ai forestali e alle Comunità Montane della Regione Campania ha generato una situazione insostenibile». Le guardie forestali sarebbero, infatti, in attesa di percepire ancora parte degli stipendi del 2012 a causa del mancato stanziamento dei fondi dovuti dalla Regione. Piena solidarietà all’Uncem Campania è stata espressa dal Pd campano, che ha assicurato: «Chiederemo lo sblocco dei fondi europei per destinarli al comparto. Ad oggi non c’è alcuna certezza sui pagamenti delle mensilità del 2012, 2013 e 2014 e la condizione dei lavoratori è drammatica. È incredibile che la Regione Campania non avverta l’esigenza di utilizzare i poteri di programmazione che le competono anche con riferimento al destino della montagna, anch’essa abbandonata, sebbene il rischio idrogelogico di tanta parte del nostro territorio richieda un intervento serio ed approfondito». © Riproduzione riservata