Consiglio Regione Campania, censurati i grillini che hanno occupato i banchi della presidenza




NAPOLI - Censurati i grillini. A deciderlo l'ufficio di presidenza del Consiglio regionale della Campania a seguito dell'occupazione dei banchi della presidenza di alcuni consiglieri del Movimento 5 Stelle, messa in atto nel corso della seduta di lunedì scorso. La decisione è stata presa oggi dopo una riunione convocata con urgenza dal presidente del parlamentino campano Rosa D’Amelio, ai sensi dell’articolo 78 del Regolamento. La censura sarà comunicata al gruppo e rappresenta una sorta di "diffida" dal non mettere in atto comportamenti "anti istituzionali" come quello dello scorso lunedì. Nel frattempo, dopo la presentazione di due mozioni di sfiducia nei confronti del governatore De Luca, per le vicende giudiziarie sulla sanità, presentate dai grillini e da Forza Italia, sembra esserci una convergenza tra le forze di opposizione «Finalmente l’altra opposizione si è svegliata dal torpore e riconosce la necessità di presentare una mozione di sfiducia a De Luca - ha detto la capogruppo Movimento 5 Stelle, Valeria Ciarambino - se avessero dato seguito alla nostra mozione, avremmo potuto presentarla già una settimana fa, all’indomani delle gravi menzogne del governatore. E’ evidente che partiamo da posizioni molto diverse ma siamo disponibili a valutare il loro documento ed eventualmente a votarlo in Consiglio regionale». © Riproduzione riservata