Giovedi 24 agosto 2017 05:03

Napoli, de Magistris presenta in Consiglio comunale il gruppo DemA: «Sarà un movimento popolare di liberazione»

19 dicembre 2016



NAPOLI - Sono in atto trasformazioni significative all'interno del consiglio comunale di Napoli, dove oggi si è costituito il gruppo DemA, nel quale sono confluiti i fedelissimi del primo cittadino, assieme ai consiglieri delle liste Con de Magistris sindaco e Riformisti democratici con de Magistris.

Una svolta, quella di cui si è resa protagonista DemA, in qualche modo attesa da tempo. Sulla scia della vittoria schiacciante alle amministrative, dell'esperienza vincente dell'associazione omonima presieduta dal sindaco e dei più recenti avvenimenti post-referendari, si preannuncia come l'addensarsi di un'identità politica che qualche tempo fa si presentava ancora fumosa, seppur ben collocabile 'a sinistra'.

È all'indomani dell'esperienza dell'assemblea plenaria dell'associazione DemA che è nato il gruppo consiliare.

«DemA deve diventare un movimento organizzato forte - ha spiegato de Magistris del consiglio comunale di questa mattina - con radici territoriali importanti, che non deve avere una posizione di egemonia rispetto ad altri movimenti con cui invece si deve connettere per costruire un grande movimento popolare di liberazione».

Una linea - se così la si vuol chiamare - che rimanda direttamente al leitmotiv dell'ultima campagna elettorale, nella quale la faceva da padrone quella che ancora oggi il sindaco ha definito come «la costruzione di un'alternativa politica, popolare, sociale, culturale ed economica dal basso».

Un'alternativa, che va a collocarsi, appunto, a sinistra di esperienze come quella del Pd, a cui non sono certo mancati riferimenti: «Non ci infiammano e non ci appassionano - sottolinea de Magistris - proposte di rivisitazione di un certo centrosinistra che noi osserviamo. Si possono formare percorsi insieme, ma il nostro progetto futuro è un movimento che con altri, e nel rispetto delle reciproche autonomie, possa ritrovarsi in una grande battaglia comune».

DemA si configura come un passo fatto da quel che resta della sinistra locale, come opera di consolidamento della maggioranza consiliare raggiunta in questi anni. La città, per il momento, sembra essere il primo e unico target dell'opera di DemA: «Il progetto Napoli va avanti in modo forte e convinto. La costituzione di questa coalizione è un passaggio importante che mette insieme sensibilità differenti».

© Riproduzione riservata