Venerdi 26 maggio 2017 00:06

Rischio idrogeologico, online il portale Bacino Campania Sud




NAPOLI- E' online il portale informativo territoriale di monitoraggio integrato (Pitmi) dell'Autorità di Bacino Regionale Campano Sud ed interregionale per il bacino idreografico del fiume Sele che ha l'obiettivo di garantire la condivisione e il trasferimento dei dati in sicurezza tra i vari attori coinvolti nel sistema quali Comuni, Province, Enti, Regione e Ministeri. Il portale è stato presentato presso l'Auditorium della Regione Campania, all'Isola C3 del Centro Direzionale di Napoli ed assicura al cittadino la piena disponibilità delle informazioni in suo possesso, di creare al tempo stesso un affidabile supporto informativo per la qualità dei processi decisionali e di perseguire un disegno di progressiva integrazione, in modo organico, del patrimonio dati dell'ente. Nel corso del workshop si è anche discusso del rischio idrogeologico ed idraulico e di sicurezza dei cittadini. «Grazie al nuovo modello organizzativo del portale informativo territoriale di monitoraggio integrato dell'Autorità di Bacino Regionale Campania Sud saranno disponibili nuovi servizi per i cittadini e nuovi servizi per gli enti», ha detto Guido Trombetti, vice presidente della Regione Campania. E in virtù di ciò sarà, così, possibile consultare documenti relativi all'assetto idrogeologico, all'erosione costiera, oltre che leggere cartografie che informano sul rischio frana, alluvioni e inondazioni.  «Il portale risponde alla necessità di attuazione di e-governement, vale a dire maggiore efficienza ed efficacia delle attività delle pubbliche amministrazioni - continua Trombetti - Elimina le duplicazioni ed integra le informazioni che provengono da enti diversi. Inoltre, i dati che confluiscono nel portale sono certificati e questo ne garantisce il corretto funzionamento, oltre che l'aggiornamento continuo». «Con il sistema informativo territoriale – ha dichiarato l'assessore ai lavori pubblici, Edoardo Cosenza - compiamo un grande passo in avanti nella costruzione della sicurezza del territorio. Ciascun ente coinvolto nel processo della difesa dal rischio idro-geologico ed idraulico potrà inserire i dati in suo possesso ed accedere direttamente a quelli già a disposizione dell'Autorità di Bacino Campania Sud - interregionale Sele. In questo modo, da un lato, attuiamo il processo dello snellimento delle procedure e dall'altro consentiamo al cittadino di avere immediata percezione e consapevolezza dei rischi naturali a cui è esposto il suo territorio». Dunque il portale garantisce un valido percorso per avere una maggiore sicurezza rispetto al rischio idrogeologico, ma soprattutto una maggiore sicurezza del territorio. «Con il Pitmi – ha sottolineato l’assessore alle autonomie locali, al turismo e ai beni culturali,  Pasquale Sommese –  aggiungiamo un ulteriore tassello nel complesso sistema di riforma delle autonomie locali. Si tratta di un percorso, avviato da anni e che ha visto emergere l'esigenza di attivare un'azione di sistema, finalizzata al rafforzamento del governo locale e nel contempo alla valorizzazione delle competenze del governo regionale nel coordinamento delle politiche del territorio».  «Ci ritroviamo dinanzi ad una infrastruttura informatica assai avanzata ed impegnativa destinata ad offrire servizi a tutti gli enti coinvolti oltre che all'intera cittadinanza - ha concluso Stefano Sorvino, commissario Autorità di Bacino Campania Sud-interregionale Sele - Il sistema informativo è utile al potenziamento delle attività di difesa del suolo e pianificazione di assetto idrogeologico, in raccordo con gli enti locali e tutte le altre amministrazione del territorio. Rendiamo così più efficiente e più efficace la gestione del rischio». © Riproduzione riservata