Mercoledi 15 agosto 2018 20:59

Pd Campania, commissariamento per i circoli di Ercolano e Giugliano


NAPOLI - L'ipotesi commissariamento, ventilata già a metà della settimana scorsa, alla fine diventa realtà. La federazione provinciale di Napoli del Pd, in vista delle imminenti elezioni, sceglie la linea dura e dispone il commissariamento dei circoli di Ercolano e Giugliano a seguito delle grane «tessere inquinate» e del caso Poziello. «Il segretario metropolitano del Pd di Napoli - si legge nella nota ufficiale - d’intesa con la segreteria nazionale e con quella regionale, in considerazione degli eventi verificatisi nei giorni scorsi e al fine di garantire un più rigoroso presidio al percorso di avvicinamento alla scadenza elettorale del prossimo 31 maggio, ha disposto il commissariamento dei circoli di Giugliano e di Ercolano». Come se non bastassero i casi di presunte infiltrazioni a Ercolano e il rinvio a giudizio di Poziello arriva oggi la notizia che, tra le fila del Pd campano, si abbatte una nuova bufera. In un articolo pubblicato dal quotidiano Repubblica si legge che, poche ore fa, il segretario regionale, Assunta Tartaglione, e quello provinciale, Venanzio Carpentieri, dovranno risolvere altre due questioni spinose legate alle vicende dei democratici di Castellamare e Ischia. La prima nasce dalle dimissioni del sindaco, Nicola Cuomo, mentre la seconda è esplosa a causa dello scandalo sulla metanizzazione che, tra l'altro, ha già portato agli arresti il sindaco Pd Giuseppe Ferrandino e i vertici della coop modenese Cpl Concordia. Caso curioso però, sollevato per l'appunto dall'inchiesta di Repubblica, è che nonostante i malumori espressi dai simpatizzanti e dai militanti Pd di Ischia in merito alla vicenda, il segretario della sezione dell'isola continui ad essere Anna Fermo, membro dello staff di Ferradino e faro del partito sul territorio ischitano. «Ho saputo proprio ora - ha dichiarato Assunta Tartaglione - della strana vicenda di Ischia. Francamente, poiché mi occupo del regionale e ne abbiamo di lavoro da fare, ma a questo punto ne parlerò con Carpentieri. Dobbiamo lavorare uniti - ha concluso il segretario regionale - e concentrarci sulle liste regionali per vincere le elezioni contro il centrodestra». © Riproduzione riservata