Giovedi 21 settembre 2017 04:52

de Magistris: «A Napoli c’è già una Podemos. Abbiamo dimostrato la nostra forza, ora dobbiamo organizzarci»




NAPOLI -  «Dobbiamo raccontare cosa è successo qui, dobbiamo portare l'esperienza Napoli in giro per l'Italia e nel mondo perché vedo che si sta sottovalutando quanto accaduto con queste elezioni. A Napoli c'è già una Podemos. Noi abbiamo dimostrato la nostra forza, ora dobbiamo organizzarci». Lo ha dichiarato oggi nel corso di un'iniziativa al complesso monumentale di San Domenico Maggiore  a Napoli il neoeletto sindaco Luigi de Magistris che ha annunciato anche l'approssimarsi di una serie di incontri a livello nazionale ed internazionale come quello in programma giovedì 23 giugno 2016 a Roma con Gianis Varoufakis, ministro dell'Economia greca nel primo Governo Tsipras. E nel mentre che de Magistris si appresta a questi incontri, il primo cittadino deve fare i conti con la disponibilità degli assessori comunali. Squadra che vince non si cambia, almeno per il momento, è l'idea del primo cittadino cittadino partenopeo. Resta, d'altro canto, da valutare il nodo rappresentato da alcuni assessori quali Ciro Borriello, Alessandra Clemente e Alessandro Fucito che si erano dimessi per candidarsi al Consiglio comunale dove sono stati eletti. «La mia intenzione - spiega de Magistris - è confermare la giunta, sebbene ci sono assessori eletti che per primi devono esprimere la loro volontà». Di conseguenza, dopo la proclamazione degli eletti e la definizione della giunta, il passo successivo sarà l'insediamento del Consiglio comunale che dovrà approvare entro luglio il bilancio di previsione. © Riproduzione riservata