Nuovi treni vandalizzati in Campania, De Luca: «Farabutti, li faremo finire in galera»




GRAGNANO - «Andrò al Cardarelli tra pochi giorni per controllare se le barelle sono state tolte». Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, da Gragnano, conferma la linea dura contro il problema delle barelle in corsia nel nosocomio napoletano, precisando che farà visita all'ospedale anche a giugno. «Sembrava impossibile togliere le barelle dal Cardarelli. Una situazione da terzo mondo con i carrelli delle pulizie che circolavano tra i pazienti, spesso anziani, Sono andato lì e ho detto: avete due mesi di tempo, se non togliete le barelle, andate a casa tutti quanti, dal primo all'ultimo». Il governatore della Campania si è soffermato anche sulla situazione del trasporto pubblico. «Per anni non si sono comprati i mezzi. Ora abbiamo impegnato 600 milioni di euro per i nuovi treni. Non è come comprare una cravatta: tra ordine e realizzazione ci vuole del tempo. I primi sono stati consegnati ma, ovviamente, c'è qualche farabutto che già li ha vandalizzati. Ma li prenderemo: prima o poi pure capiterà che qualcuno se ne va in galera come merita». © Riproduzione riservata