Sabato 24 febbraio 2018 11:25

Patto per Napoli, de Magistris: «La firma con Renzi è imminente»
Nel corso del Cna de Magistris ha sottolineato «Vorrei che il governo si rendesse conto che il Mezzogiorno non è una zavorra. Napoli è cambiata tanto e non vuole perdere la sua vocazione industriale»




NAPOLI -  «La firma del Patto per Napoli con il premier Matteo Renzi è imminente. Credo la settimana prossima. Aspetto però la conferma di alcune disponibilità di date che ho dato». A dirlo è il sindaco Luigi de Magistris parlando a margine dell'assemblea nazionale della Cna (Confederazione nazionale dell'artigianato) alla quale ha partecipato il ministro dei Trasporti, Graziano Delrio, dove si è discusso della legge di Bilancio, del carico fiscale, di Equitalia, della riduzione degli oneri burocratici, degli incentivi all’innovazione 4.0, dei sostegni dell’occupazione e del rilancio della domanda interna.

«L'interlocuzione a livello istituzionale è stata di altissimo livello in questi giorni, l'accordo è chiuso e aspettiamo solo la data - ha spiegato de Magistris - Siamo soddisfatti del lavoro svolto, sono progetti per la città voluti dal Comune e abbiamo dimostrato che quando veniamo chiamati al tavolo istituzionale siamo credibili e concreti. Manteniamo, però, intatto il dissenso politico sul governo come sul referendum», ha ricordato il sindaco di Napoli così come ha sottolineato «Vorrei che il governo si rendesse conto che il Mezzogiorno non è una zavorra».

«Dobbiamo creare le condizioni per consentire a tutti di competere in condizioni di parità - ha proseguito - Napoli è cambiata tanto, c'è voglia di sentirsi protagonisti ed è compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli. Napoli non vuole perdere la sua vocazione industriale, ma è una città soprattutto di commercio - ha aggiunto concludendo - Nei prossimi cinque anni saremo al fianco degli imprenditori, della gente per bene, non dei prenditori. Dobbiamo superare la dicotomia tra pubblico e privato».

© Riproduzione riservata