Mercoledi 20 settembre 2017 09:30

Primarie Pd, De Magistris: «Tutti mi attaccano e nessuno parla di progetti per la città»




NAPOLI - Luigi de Magistris ha risposto alle critiche giunte dai candidati alle primarie del Pd e dal centrodestra. «Finora - ha dichiarato - nessuno ha fatto proposte per la città. Io mi adopero per i napoletani mentre i miei avversari non fanno altro che attaccare il sindaco e l'amministrazione. Se parlano sempre di me anziché parlare di progetti, mi possono anche votare, così vinciamo subito e buonanotte ai suonatori. Vedo le primarie del Pd caratterizzate dalla scarsezza di programmi. Noi siamo l'alternativa a questo tipo di linguaggio, fatto di scarsezza di contenuti». «Non siamo - ha proseguito il sindaco di Napoli - il recinto del centrosinistra, io guardo oltre, ai movimenti popolari, e sono soddisfatto che la sinistra innovatrice si presenti unita alla mia candidatura. Se avrà ora la capacità di innovarsi realmente allora non potrà che essere un bene per il Paese e per l'intera politica». Intanto si stanno formando le liste che lo sosterranno alle prossime elezioni. Una di queste, DemA, sarà guidata dall'attuale assessore ai giovani, Alessandra Clemente, «a testimonianza del ruolo che devono avere i giovani in città», hanno spiegato dal suo staff. Non farà parte della squadra, il fratello della Clemente, Claudio, ora coordinatore di DemA. Tutti i consiglieri comunali, ad eccezione di chi si schiera con la lista Sinistra Italiana, faranno parte del gruppo Con de Magistris sindaco. A guidare, invece, la lista dei Moderati ci sarà Raimondo Pasquino, presidente del Consiglio comunale. Mentre il vicesindaco Del Giudice e Gaeta, con delega al Welfare, potrebbero formare una nuova lista oppure decidere di far parte della lista dei consiglieri comunali che in questo caso sarebbe capeggiata dallo stesso Del Giudice. © Riproduzione riservata