Giovedi 21 settembre 2017 10:47

Incontro tra De Luca e De Magistris, intesa su rifiuti e Bagnoli




NAPOLI - Si è tenuto oggi il primo incontro istituzionale fra il Governatore, Vincenzo De Luca, e il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, durante il quale si è discusso dei temi 'caldi' della Campania e del capoluogo, con particolare riferimento al piano per lo smaltimento delle ecoballe e alla zona dell'ex-Italsider di Bagnoli. All'incontro hanno presieduto il vicesindaco, Raffaele Del Giudice, il presidente del Consiglio Comunale, Raimondo Pasquino, il capo del gabinetto al Comune, Attilio Auricchio, e l'amministratore delegato delle partecipate comunali, Alessandro Nardi. Il capo di palazzo Santa Lucia, invece, è stato accompagnato dal capo di gabinetto alla Regione, Sergio De Felice, e dalla sua vice, Maria Grazia Falciatore. Un incontro importante, del quale De Magistris si è potuto dire soddisfatto e col quale è stato possibile dare inizio ad una collaborazione istituzionale fra Regione e Comune di Napoli che, dice il primo cittadino, ha tutte le potenzialità per dare i suoi frutti, condividendo entrambi i leader «il linguaggio della concretezza». Si è discusso di questioni «urgentissime» continua il sindaco, che vede in questo incontro anche il segnale di un «miglioramento dei rapporti tra i due Enti rispetto alla melina che si era fatta negli ultimi mesi da parte della Regione - e continua - Penso ad esempio, ai teatri Mercadante e al Trianon per le quali ci sono state posizioni della Regione che non abbiamo affatto condiviso, ma anche lo Stadio Collana per individuare una soluzione per renderlo proprietà del Comune». Una collaborazione che sarà operativa già da questa estate e che, a detta del sindaco, promette bene anche per la condivisione di orizzonti fra lui e De Luca, basata sull'attuale esperienza politica del primo e quella passata di sindaco di Salerno del nuovo presidente della Regione «C'è una sensibilità diversa per questo, però questi sono temi che, al di là dell'aver fatto il sindaco, sono dettati da rapporti di leale e fattiva collaborazione» Fra i temi discussi spicca quello del trasporto pubblico, per il quale si attueranno strategie con cui si spera di superare «lo spezzatino dell'assessore uscente ai Trasporti, Vetrella, l'acqua bene pubblico, politiche sociali, giovani, centro storico». Ma si è parlato anche di fondi europei e della fase di stallo in cui versano, alla quale si tenterà di porre termine attraverso l'attuazione di grandi progetti strategici ben individuati e non piccoli e frammentari. Particolare è il feeling di Vincenzo De Luca e Luigi De Magistris sul tema dello smaltimento delle ecoballe. Il programma varato dallo staff del neo-presidente della Regione per lo smaltimento di queste ultime e la realizzazione degli impianti  per renderne efficiente lo smaltimento è stato ampiamente condiviso anche da De Magistris. Nelle prossime ore De Luca esporrà lo stesso programma anche al ministro dell'Ambiente, Gian Luca Galletti, in vista dell'incontro a Bruxelles. Intesa (a parole) raggiunta anche su Bagnoli, secondo il presidente della Regione Campania, il Comune di Napoli deve avere un ruolo primario entro le fasi operative di recupero dell'area dell'ex-Italsider. ©Riproduzione riservata