Venerdi 24 novembre 2017 01:07

Elezioni comunali Napoli, De Magistris guarda avanti «Siamo noi i presentabili»




NAPOLI - Due giorni fa è arrivata l'assoluzione per Luigi De Magistris nell'ambito del processo "Why not", il sindaco era stato condannato in primo grado ad un anno e tre mesi, per il reato di abuso d'ufficio, dal Tribunale di Roma. All'indomani dell'assoluzione - ieri mattina - si è tenuta una conferenza stampa nella Sala Giunta di Palazzo San Giacomo, durante la quale De Magistris non ha lasciato spazio a dubbi: lo scontro per le comunali 2016 sarà spietato. «Nella prossima campagna elettorale parlerò delle cose fatte e di quello che faremo» perché, sostiene De Magistris, lo scontro sarà «tra chi è contro il sistema e chi è il sistema. È una questione di resistenza». Promette anche che verranno fatti «nomi e cognomi» di tutti coloro che fanno parte di quel sistema e di cosa « ha messo in campo per tentare di ostacolare questa esperienza». Poi il richiamo alla vicenda "Why Not" e alle dimissioni che in tanti hanno chiesto «Se avessi mollato e mi fossi dimesso seguendo quello che molti sostenevano, Napoli avrebbe subito un golpe, ci sarebbe stata una violazione della sovranità popolare, ma noi non abbiamo mollato perché ho avuto la forza necessaria e i miei concittadini, sia sostenitori che oppositori, mi hanno sostenuto. Deve essere il popolo napoletano a decidere il prossimo sindaco e non congreghe politico istituzionali». ©Riproduzione riservata