Giovedi 21 settembre 2017 19:43

Napoli, Capacchione e De Cristofaro: «Periferia orientale regno della camorra, Alfano intervenga»




NAPOLI - Dopo l'escalation di violenza che nei giorni scorsi ha visto il quartiere Ponticelli diventare teatro di spaccio, estorsioni e scontri a fuoco tra clan camorristici, intervengono sulla questione i due parlamentari campani e membri della Commissione Antimafia, Rosaria Capacchione e Peppe De Cristofaro, per chiedere l'immediato intervento del ministro dell'Interno Alfano. In una nota congiunta i due senatori puntano il dito contro l'abbandono del territorio da parte dello Stato, che ha finito per rendere la periferia Est di Napoli regno incontrastato della camorra. «La sparatoria avvenuta nei quartieri Barra e Ponticelli, nella periferia orientale di Napoli, tra giovani malviventi - si legge nel documento - è l'ennesimo fatto gravissimo. Ormai ci troviamo di fronte a un vero e proprio Far West dove cartelli camorristici la fanno da padroni. Chiediamo formalmente che la Commissione Antimafia sia presente sul territorio per incontrare le istituzioni locali e che il ministro Alfano intervenga potenziando i controlli in città, perché la sicurezza dei napoletani deve essere una priorità nazionale». «Non è possibile infatti concentrare tutta l'attenzione solo sui grandi eventi come l'Expo di Milano, mentre le "urgenze" di Napoli continuano ad essere trascurate - proseguono nella nota i due parlamentari - Non bastano gli arresti a fatto avvenuto: pur esprimendo il plauso alle forze dell'ordine per le ultime brillanti operazioni, serve una maggiore videosorveglianza delle strade e nuovi investimenti per un Piano di sicurezza degno di questo nome volto a garantire una serena quotidianità ai cittadini». © Riproduzione riservata