Giovedi 17 agosto 2017 19:36

De Magistris conferisce cittadinanza onoraria a Abdullah Öcalan «Napoli vicina a popolo curdo»




NAPOLI - Il Comune di Napoli, su proposta del sindaco Luigi de Magistris, ha conferito la cittadinanza onoraria ad Abdullah Öcalan, quale pubblico attestato dei sentimenti di condivisione dei principi di democrazia, uguaglianza e libertà per il popolo curdo, al quale, si legge nelle motivazioni, la città di Napoli «è legata da affetto, stima ed amicizia». Come si legge nella delibera «Abdullah Öcalan è detenuto da 16 anni ed è un politico turco di nazionalità curda, leader del Pkk, il Partito dei lavoratori del Kurdistan. Rappresenta la guida politica e spirituale del popolo curdo in quanto si è sempre battuto contro la repressione del suo popolo e per l'affermazione dei diritti umani e democratici, gravemente disattesi, nel corso soprattutto di questi ultimi anni, da politiche oppressive, brutali ed autoritarie». «Questa lotta – viene riportato nella delibera del Comune - è diventata uno degli emblemi mondiali della resistenza alla sopraffazione autoritaria e sistematica verso donne, bambini ed uomini e Napoli, città multietnica, dell'accoglienza e della pace, è al fianco della battaglia di libertà del popolo curdo, così come persegue i valori dell'autodecisione dei popoli, contro il soffocamento delle minoranze etniche, religiose, linguistiche o di qualsiasi altra natura».  «Recentemente – continua la delibera - è stato sottoscritto anche un accordo tra il sindaco di Napoli ed il co-presidente del Cantone di Kobane per il riconoscimento del diritto universale all'autodeterminazione, al fine di sensibilizzare la comunità nazionale ed internazionale allo sviluppo del faticoso, ma necessario, processo di pace». © Riproduzione riservata