Quarto, il sindaco Rosa Capuozzo denunciata per falso in atto pubblico




QUARTO - Rosa Capuozzo torna nell'occhio del ciclone dopo la bufera politico-giudiziaria che si è abbattuta sul comune di cui è primo cittadino. Ieri mattina è stata presentata infatti presso la Procura di Napoli una denuncia per falso in atto pubblico a firma della lista civica "Protagonismo Sociale" avente ad oggetto una delibera di Giunta dello scorso 5 gennaio in merito alla proroga del servizio di trasporto urbano su gomma. Il provvedimento in questione riporta infatti, come previsto dalla normativa, i pareri contabili e tecnici, ma entrambi con date successive a quella in cui è stata emessa la delibera stessa. La proroga in sostanza sarebbe stata decisa senza disporre dei dati necessari ai fini della decisione e, una volta accortosi dell'errore, l'esecutivo comunale avrebbe disposto l'annullamento in autotutela della delibera, con la postilla nella quale si chiarisce che i pareri non sarebbero stati necessari e dovuti, trattandosi di «documento di mero indirizzo». L'errore e il successivo tentativo di rimediare non sono però sfuggiti al movimento "Protagonismo Sociale" e a Luigi Rossi, consigliere comunale che nei primi di gennaio rassegnò le sue dimissioni in aperta contrapposizione al sindaco Rosa Capuozzo, e che ieri mattina ha consegnato alla Magistratura una denuncia contro il sindaco con l'accusa di falso in atto pubblico. «Protagonismo Sociale - ha detto Rossi - chiede di verificare la legittimità della delibera e la falsità dell'atto pubblico emesso». © Riproduzione riservata