Lunedi 20 novembre 2017 23:49

Sequestrati 20mila libri antichi, indagato Dell’Utri. Tutto risale al saccheggio dei Girolamini




MONZA - I carabinieri del nucleo tutela patrimonio culturale di Monza, su richiesta della Procura di Milano, hanno sequestrato 20mila volumi di notevole rilevanza storica e documenti archivistici datati tra il XV ed il XIX, del valore di alcune milioni di euro, in un appartamento. Dei ventimila volumi, circa 3mila farebbero parte del "sancta sanctorum". I volumi appartengono a Marcello Dell'Utri. Lo hanno confermato gli inquirenti, che indagano l'ex manager con l'accusa di ricettazione ed esportazione illecita all'estero di opere d'arte. Il sequestro parte da un'indagine condotta oltre un anno fa dai carabinieri del nucleo tutela patrimonio artistico di Monza a seguito del saccheggio della storica biblioteca dei Girolamini, nel centro antico di Napoli, dalla quale furono sottratti migliaia di libri, molti dei quali di inestimabile valore. Secondo il pm di Milano che ha coordinato l'inchiesta, Luigi Luzi, non sono però stati trovati collegamenti con i volumi sequestrati all'ex senatore. © Riproduzione riservata