Martedi 24 ottobre 2017 13:28

Valeria Valente apre la campagna elettorale a Bagnoli: «Da de Magistris solo chiacchiere»




NAPOLI - «Ventimila posti di lavoro dal mare». Questo uno dei punti chiave della campagna elettorale di Valeria Valente, candidata sindaco di Napoli per il Pd, che questa mattina ha aperto la campagna elettorale al circolo Ilva di Bagnoli dove è stata accolta da un corteo di manifestanti del collettivo Zero81 e Iskra. Preso parte all'iniziativa "Il valore delle idee", la candidata del centrosinistra ha dichiarato: «Sono molto legata all'Ilva. Vedo molti napoletani, tra cui tanti giovani - ha aggiunto - che partecipano attivamente attraverso tavoli di discussione, portando per la nostra città numerose idee, studiate e pensate da chi le vuole ancora veramente bene». La Valente ha deciso di aprire la propria campagna elettorale, già inaugurata lo scorso 15 aprile alla Stazione Marittima a Napoli alla presenza del ministro Boschi, a Bagnoli in quanto a detta sua «Ha un valore fortemente simbolico per il riscatto della città. La strategia per Bagnoli è una scelta obbligata per risollevare Napoli - ha continuato - E' un prototipo di modalità d'intervento, che mette in primo piano il risanamento ambientale e lo sviluppo del territorio. Un modello esportabile anche a Napoli Est, al lungomare e al porto. Lavoreremo per costruire tante occasioni di crescita e sviluppo, nel rispetto della bellezza della città, che è la sua più grande risorsa». Poi, facendo riferimento alla composizione delle liste, la candidata del Pd ha dichiarato: «Nelle nostre liste ci saranno le risorse migliori della città, e soprattutto tanti giovani. A tutti chiederemo più di quanto prescrive la legge, compresi casellario giudiziario e carichi pendenti. A chi oggi critica il Partito democratico, chiedo di guardare al merito di ciò che stiamo costruendo: avremo nelle nostre liste competenze, professionalità e pulizia. Inoltre - ha concluso - chiediamo a tutti un contributo: siate le nostre sentinelle, svolgete un controllo collettivo e diffuso. Pretendiamo assoluta trasparenza. Noi siamo quelli che combattono la criminalità con la buona politica, costruendo risposte alle richieste dei nostri territori, prima di tutto quelli più degradati». La Valente non ha infine disdegnato critiche ai suoi due principali avversari politici per il voto del 5 giugno: Luigi de Magistris e Gianni Lettieri, che anche loro hanno ufficialmente aperto le rispettive campagne elettorali. «De Magistris la smettesse di fare chiacchiere - ha detto - Dopo cinque anni di mal governo si ripresenta con l'annuncio di voler fare la rivoluzione. Ancora? Mi sembra che a chiacchiere abbia già rivoluzionato abbastanza la città». Su Lettieri ha invece detto: «Ho notato che si è dato al jogging - riferendosi al filmato proiettato a Città della Scienza durante la manifestazione "Effetto Lettieri" - di sicuro un'attività che gli si addice meglio della corsa alla poltrona da sindaco». © Riproduzione riservata