Giovedi 24 agosto 2017 07:03

Primarie Pd, seggi aperti fino alle 20:00. Massima attenzione in Campania
In tutta la Campania sono stati aperti 552 seggi. A Napoli 34, 146 a Salerno, 105 ad Avellino, 94 a Caserta, 69 a Benevento.

30 aprile 2017



NAPOLI - Sono stati aperti i 552 seggi per le elezioni primarie del Partito democratico in Campania. I seggi sono 138 a Napoli e provincia, di cui 34 nel capoluogo, mentre nelle altre province sono così divisi: 146 a Salerno, 105 ad Avellino, 94 a Caserta, 69 a Benevento.

Massima attenzione in Campania

L'attenzione in Campania è massima, visti gli scandali che hanno caratterizzato i dem nelle ultime consultazioni a partire dal caso delle monete da 2 euro distribuite ai seggi durante le primarie per le amministrative a Napoli, fino ai candidati a loro insaputa e al caos tesseramento in diverse città a febbraio. Anche per questo il Pd nazionale ha inviato in Campania il parlamentare Ernesto Carbone come osservatore.

Alle ultime primarie nazionali del Pd in Campania, nel 2013, i votanti erano stati 193.318, di cui 192.463 voti validi. Renzi aveva ottenuto il 67,55% di preferenze, Cuperlo il 18,21% e Civati il 14,24%.

I seggi resteranno aperti dalle 08:00 alle 20:00.

«Segnalate le irregolarità»

«Segnalate le irregolarità», è l'invito di Michele Emiliano, governatore della Puglia e candidato alla segreteria Pd. Su facebook ha scritto: «Invito tutti i presidenti di seggio e i membri dei seggi elettorali a sorvegliare attentamente per evitare ogni forma di mercimonio intorno alle elezioni primarie. Come sempre succede mi arrivano segnalazioni in tal senso e vi ricordo che potete filmare con il telefonino qualunque scena sospetta sulla quale effettuare nuovi accertamenti». «In questi casi - continua - potete anche richiedere l'intervento delle forze dell'ordine se ritenete che siano state commesse irregolarità. Tutti i votanti devono pretendere, come da regolamento, il rilascio della ricevuta attestante l'effettuazione del voto e la consegna dei 2 euro al fine di evitare brogli sull'affluenza al voto ed eventuale appropriazione del denaro versato. Se i presidenti di seggio non dovessero rilasciare le ricevute - ribadisce Emiliano - potete chiedere l'intervento delle forze dell'ordine. Il rispetto della legalità e delle regole è fondamentale. Vi ricordo che per questo rispetto formale in Lombardia non sono presente sulle schede elettorali in 25 collegi su 30. Questa bacheca è a disposizione per le segnalazioni. Grazie».

© Riproduzione riservata