Lunedi 23 ottobre 2017 00:57

Concerto Vasco, fan accampati davanti lo stadio. Si dorme in tenda




NAPOLI - Mancano poche ore al concerto di Vasco Rossi al San Paolo. A distanza di 11 anni dalla sua ultima esibizione live a Napoli, il rocker di Zocca riabbraccia lo stadio di Fuorigrotta nella quarta tappa del tour promozionale del suo ultimo album "Sono innocente". Col passare delle ore cresce l'attesa dei fan, molti dei quali si sono accampati già da ieri all'esterno dell'impianto, trascorrendo la notte in tenda. «Manca poco ormai a questo evento che per tutti noi è importantissimo - dicono i ragazzi in strada - Vasco manca da undici anni a Napoli e questa data era attesa da troppo tempo. Già da oggi stanno arrivando qui a Fuorigrotta persone di tutte le città d'Italia che come noi condividono la stessa passione. Siamo stati i primi ad arrivare e saremo i primi a mettere piede all'interno di uno stadio gremito e festante per questo momento indimenticabile segnato dalle note e dalle emozioni che solo Vasco sa dare». Tutto pronto, nel frattempo, all'interno dell'impianto. Nella giornata di ieri l'assessore allo sport, Ciro Borriello, ha effettuato il primo sopralluogo per verificare lo stato della struttura. Messe a tacere anche le recenti polemiche sui possibili danni al manto erboso, gli organizzatori hanno assicurato, infatti, che provvederanno a stendere sul terreno un telo vegetale in grado di garantirne la traspirazione. Soddisfatto per l'intensa stagione di concerti che la città partenopea si appresta a vivere durante l'estate il sindaco De Magistris. «Come in tutte le capitali del mondo, piazze e stadio aperti alla musica, alla gente - commenta entusiasta su Facebook il primo cittadino - Napoli sempre più in alto. Vasco Rossi al San Paolo, emozioni grandi in una cornice fantastica. Con l'impegno degli organizzatori che il manto erboso non subirà alcun danno per l'inizio delle attività sportive. Piazza Plebiscito per i fantastici ragazzi de Il Volo. Una piazza per la cultura, per il popolo. La bellezza va vissuta, amata, preservata. Per una Piazza Plebiscito sempre più ricca di vita, di iniziative. Con la cultura riscatteremo sempre di più la nostra amata città!». © Riproduzione riservata