Domenica 24 settembre 2017 19:22

“Benvenuti al Rione Sanità”, omaggio a Totò a cura di Alessandro Siani

12 aprile 2017



Un cartellone da 50 eventi per i 50 anni della scomparsa di Totò: è la terza edizione di "Benvenuti al Rione Sanità 2017", rassegna di spettacoli ed eventi gratuiti, organizzata dalla Fondazione San Gennaro onlus, che si svolgerà dal 15 aprile (a 50 anni dalla morte del grande artista) e fino a luglio, per ricordare il principe della risata, nato e cresciuto proprio nel Rione Sanità, a Napoli. La manifestazione è stata presentata dal direttore artistico Alessandro Siani, che ha ricordato Totò con queste parole: «Parlare di Totò è come palleggiare davanti a Maradona. Io non parlerei di principe ma di un primario della risata, Totò è una medicina, riesce a far sorridere anche chi sta male e se, ci fossero i comandamenti per i comici, direi: “Non esiste altro comico al di fuori di Totò”». La riqualificazione degli spazi prosegue il 29 aprile con l’inaugurazione della splendida basilica di San Severo, che unisce idealmente Napoli e Milano. Per l’occasione si esibiranno la Sanitansamble e l’Orchestra dei Popoli di Milano, mentre il 29 maggio verrà presentato il restauro delle catacombe di san Gaudioso con il ministro Franceschini e il cardinale Sepe. Tanta musica in programma: nell'ambito di Sky Arte Festival, il 6 maggio alle 22,30 partirà la Notte Bianca con Zulù dei 99 Posse, Jovine e lo storico DJ napoletano Tony Mr.Time Ponticiello, mentre il 7 a San Gennaro extra moenia saranno le parole di Erri De Luca a fare da scenario per un concerto- con Stefano Di Battista e Nicky Nicolai. Gran finale alle 21,30 a S. Maria della Sanità con il live di Vinicio Capossela. Il 12 maggio ritorna per le strade del quartiere il "Napoli bike festival", e tornano per tutto il periodo anche gli Aperivisita ai luoghi storici. Il 3 giugno in piazza concerto di Valentina Stella e il 1 luglio Francesco Cicchella e Clementino. Alessandro Siani mette a disposizione tre serate di visione gratuita di "Mister felicità" e conclude con un appello ai turisti: «Venite alla Sanità, quartiere dalla storia straordinaria».

© Riproduzione riservata