Giovedi 21 settembre 2017 18:37

Il Giocatore di Dostoevskij in prima nazionale al Teatro Bellini

14 marzo 2017



Dopo il successo ottenuto con Arancia Meccanica e Qualcuno volò sul nido del cuculo, Gabriele Russo riprova a riportare sul palco del Teatro Bellini un altro grande capolavoro della letteratura con Il Giocatore di Dostoevskij.

Dal 14 al 26 marzo, sul palco del teatro del centro storico andrà in scena il romanzo russo riadattato da Vitaliano Trevisian e diretto da Gabriele Russo. Una versione incentrata sull'esaltazione degli elementi d'azione, come lo stesso regista spiega, concentrandosi da un lato la storia di Aleksej Ivànovic e degli altri personaggi, dall'altro quella della genesi stessa del romanzo. L'opera, infatti, fu realizzata in soli 29 giorni da un Dostoevskij pressato dai debiti e dalle scadenze che rischiava di perdere i diritti di tutte le sue opere precedenti. La realizzazione stessa del romanzo divenne una scommessa ovviamente vinta dallo scrittore che riuscì nell'impresa, rispettando la scadenza con il suo editore e consegnando, al tempo stesso, al mondo intero, un grandissimo capolavoro.

Una storia che racconta di ossessioni, passioni, convulsioni e debolezze di Aleskej, Polina e Bianca. La malattia del gioco d'azzardo espressa attraverso il linguaggio scenico che valorizza l'ironia e il sarcasmo del testo, ma che al tempo stesso, catapulta lo spettatore in un girone dantesco.

Lo spettacolo andrà in scena martedì, giovedì, venerdì, mercoledì 22 e sabato 25 marzo alle ore 21:00. Mercoledì 15 e sabato 18 marzo alle ore 17:30. Domenica alle ore 18:00. I prezzi dei biglietti per gli spettacoli sono:
Martedì
primo settore 22,00€
secondo settore 18,00€
terzo settore 14,00€

Mercoledì/Giovedì/Venerdì/Sabato/Domenica
primo settore 32,00€
secondo settore 27,00€
terzo settore 22,00€

© Riproduzione riservata