Lunedi 18 dicembre 2017 06:19

“Natale in casa Cupiello”, la versione di Antonio Latella al San Ferdinando

16 novembre 2016



Dal 16 al 27 novembre al Teatro San Ferdinando l’estrema, coraggiosa e acclamata versione dell’eduardiano "Natale in casa Cupiello" firmata dal regista Antonio Latella. Un capolavoro di "amarezza dolorosa", in cui il regista di Castellamare di Stabia reinterpreta l'eredità di Eduardo come autore, artista e personaggio. «Se penso al rapporto di Eduardo con la tradizione e allo spostamento dalla tradizione che ha provocato con il suo lavoro, comprendo che noi ereditiamo proprio questo spostamento», commenta Latella.

In scena una numerosa compagnia di interpreti vede Francesco Manetti nel ruolo di Luca Cupiello, Monica Piseddu in quello di Concetta, sua moglie, Lino Musella in Tommasino, loro figlio, detto Nennillo, Valentina Acca in Ninuccia, la figlia, Francesco Villano in Nicola, suo marito, Michelangelo Dalisi in Pasqualino, fratello di Luca, Leandro Amato in Raffaele, portiere, Giuseppe Lanino in Vittorio Elia, Maurizio Rippa ne Il dottore, Annibale Pavone in Carmela, Emilio Vacca in Rita, Alessandra Borgia in Maria.

Domina e sottende "Natale in casa Cupiello" la ricerca continua di un dialogo tra lingua italiana e napoletana, non dimenticando mai il confronto tra tradizione e riforma, radici e trasformazione, origini e innovazione. Proprio nella lingua risiede l’omaggio di Latella all’Eduardo artista e uomo, drammaturgo di portata europea.

© Riproduzione riservata