Lunedi 25 settembre 2017 15:31

Ozpetek in città per le vacanze di Pasqua «Quella per Napoli è una storia d’amore in crescita»

18 aprile 2017



Da poco è terminata la programmazione nelle sale italiane di Rosso Istanbul, l'ultimo film di Ferzan Ozpetek tratto dall'omonimo romanzo, ma  il regista turco naturalizzato italiano è già alle prese con il suo prossimo lavoro. Napoli velata sarà il titolo della nuova pellicola interamente girata in città.

Un noir con ampi spazi dedicati all'amore, sarà questo il genere di Napoli velata le cui riprese partiranno il prossimo 8 maggio. Nel cast Giovanna Mezzogiorno, Alessandro Borghi, Isabella FerrariLuisa Ranieri, Anna Bonaiuto, Lina Sastri, Peppe Barra e Maria Pia Calzone. Dopo Roma e Lecce sarà dunque Napoli ad accogliere questa volta il regista già vincitore, tra gli altri, di due David di Donatello e cinque Nastri d'Argento.

«Il mio sentimento è in aumento, quella con Napoli è una storia d’amore in crescita e mi dispiace si racconti di una città pericolosa, che invece non è più rischiosa di tante altre metropoli. Quando conosco un napoletano mi pongo con un pregiudizio positivo: la stima parte da due, o meglio, per dirla con Massimo Troisi, da tre. Il mio primo incontro con Napoli avvenne tramite un amico designer di talento e di una signora, deliziosa ospite, il cui nome, Flora, la collegava, nella mia mente, al personaggio della Traviata. Ho iniziato ad amare Napoli apprendendone la storia e sono stato rapito da questa città» Così Ozpetek racconta in un'intervista rilasciata al Corriere del Mezzogiorno il fascino che Napoli esercita su di lui alimentando quotidianamente il suo amore per la città.

Che sia per questa passione o per gli ultimi sopralluoghi prima dell'inizio delle riprese o per entrambe le ragioni, Ferzan Ozpetek ha deciso di trascorrere a Napoli le vacanze di Pasqua. Sul suo profilo Instagram si possono ammirare meravigliosi scatti di diversi angoli della città ritratti con quel senso artistico di cui solo l'artista è capace. Il video di una danza nella Galleria Umberto I, la visita guidata al Cimitero delle Fontanelle, l'interno del Teatro San Carlo per le prove della Traviata di cui è registra, la Certosa di San Martino, il lungomare con la luna piena riflessa nel mare e infine una serie di foto dell'Isola di Capri dal mare in cui si stagliano i Faraglioni al cielo dove riesce a catturare il volo di un gabbiano. Questi, ci auguriamo, saranno solo i primi dei numerosi omaggi che Ozpetek regalerà a Napoli.

© Riproduzione riservata