Martedi 06 dicembre 2016 06:46

“Bordello di mare con città” di Enzo Moscato apre la stagione del Teatro Bellini




Martedì 25 ottobre (fino al 6/11) si apre la stagione del Teatro Bellini con "Bordello di mare con città", con la regia di Carlo Cerciello.Lo spettacolo, scritto da Enzo Moscato, costituisce il terzo episodio del sodalizio con Cerciello, che ha già messo in scena i primi testi moscatiani, "Signurì Signurì" e "Scannasurice". "Bordello di mare" si pone quindi in continuità con il lavoro svolto e continua la ricerca di "quel filo invisibile e misterioso tracciato dall’autore nei territori della ritualità teatrale."

La scena è ambientata a Napoli, in un ex bordello. Si attende la visita del Cardinale che dovrà verificare per conto della Curia se quel luogo di peccato potrà essere consacrato come luogo di culto. Pare, infatti, che Assunta, la proprietaria nonchè ex-maitresse della casa chiusa, sia in grado di fare miracoli, precisamente, di guarire gli ammalati dai “mali moderni”. È la scaltra Titina l'organizzatrice della nuova attività della casa, poiché, con grande spirito imprenditoriale, ha fiutato le potenzialità economiche dell'industria dei miracoli. C'è poi Betti, la figlia dodicenne di Titina, già avviata alla prostituzione e c'è una giornalista che intervista le ex meretrici. Ci sono pozioni magiche e segreti, passioni e vendette, c'è la religione senza spiritualità e c'è Napoli, in un costante bilico tra il sacro e il profano. Nei due atti, lo spettacolo appare spaccato in due stile drammaturgici molto diversi: la prima, in cui si narra la vicenda con le tradizionali tecniche teatrali; la seconda in cui, invece, la scena e la storia danno vita a un delirio collettivo in cui trionfa l'antitesi tra vita terrena e la morte. I prezzi per lo spettacolo variano da 14 a 32 euro, con repliche dal mercoledì alla domenica.

 

© Riproduzione riservata