“Questi Fantasmi”, la Elledieffe al Bellini sulle orme dei De Filippo


E' di scena al Teatro Bellini fino a domenica 21 gennaio "Questi fantasmi", commedia compresa nella "Cantata dei giorni dispari" del maestro De Filippo. La rappresentazione è la prima a essere messa in scena dalla Elledieffe dopo la scomparsa di Luca De Filippo: l'arduo compito di interpretare il protagonista Pasquale Lojacono è quindi toccato a Gianfelice Imparato che, senza alcuna pretesa emulativa ma rispettando l'impostazione originaria, porta al Bellini una versione superba del personaggio. Imparato riesce a far risaltare tutta l'ingenuità e la volontà di un uomo che, con onesta consapevolezza, fa i conti con le sue speranze. La regia, affidata a Marco Tullio Giordana, rafforza ulteriormente la potenza del testo, con espedienti cinematografici e movimenti giustissimi sulla scena splendida di Gianni Carluccio. Di grande rilievo anche l’interpretazione di Nicola Di Pinto, il custode del palazzo, in un cast nel complesso eccellente in cui spiccano Massimo De Matteo (Alfredo Marigliano), Paola Fulciniti (Armida), Giovanni Allocca (Gastone) e una bravissima Viola Forestiero, nel ruolo della sorella del portiere. La vera novità viene però rappresentata da Maria, moglie di Lojacono, interpretata da Carolina Rosi: rispetto al personaggio delineato da Eduardo, Maria acquista qui una nuova forza da donna indipendente e pienamente padrona del proprio destino, tanto da scegliere sé stessa e allontanarsi da entrambi gli uomini. Ripercorrere le ombre dei giganti è forse l'impresa più difficile per gli artisti ma la Elledieffe ha dimostrato, con questo allestimento, di meritare a pieno titolo l'eredità preziosa di cui è stata investita.

© Riproduzione riservata