Martedi 06 dicembre 2016 06:47

Naples ’44, il film di Francesco Patierno presentato alla Festa di Roma




La messa in onda è prevista per gennaio 2017 sulle reti Sky, ma oggi la pellicola Naples '44, firmata da Francesco Patierno, è stata presentata alla Festa di Roma, riscuotendo numerosi consensi.

Ispirato al best seller omonimo di Norman Lewis, il film documentario racconta la Napoli del '44 vista attraverso gli occhi di un ufficiale britannico. Una storia lunga un anno, durante il quale Norman Lewis impara a conoscere la dignità e il coraggio di un popolo devastato dalla guerra. Patierno, nella sua rivisitazione, immagina il ritorno di quel soldato nella Napoli che tanti anni fa abbandonò, con tutti i ricordi e le emozioni che possono scaturire dal ritorno nella terra amata. Passato e presente che si incontrano e si scontrano.

Materiali di repertorio, spezzoni di film di Totò e Mastroianni rendono la pellicola un vero e proprio documentario per scoprire la Napoli del '44. Raccontata  dalla voce di Adriano Giannini nella versione italiana e da Benedict Cumberbatch in lingua americana, si vede una Napoli distrutta nelle pietre e nel cuore. La fatica di un popolo stremato dalla fame e dalla morte che però non si arrende e trova nei propri riti quotidiani la forza per rialzarsi e resistere. La forza di quelle donne costrette ad arrendersi ai buoni, che sempre buoni non sono stati, pur di tornare a vivere e dare speranza ai propri figli. Una lunga serie di appunti scritti da Norman Lewis, trasformati nel best seller del 1978 e infine in immagini da Francesco Patierno. Un'idea nata proprio a Napoli, sua città natale, durante un pranzo con il padre. Il ricordo di un bombardamento dal quale si salvò miracolosamente e poi il consiglio: «Dovresti leggere Napoli '44». È nato tutto da lì, dalle pagine di quel libro che raccontavano, tra le tante altre storie, anche quella del padre. «È scattata una lampadina e ancora prima di leggerlo ho capito che era il progetto giusto».

© Riproduzione riservata