Martedi 26 settembre 2017 23:42

Il “Macbeth” diretto da De Fusco apre la stagione del Teatro Mercadante




Il 26 ottobre prende il via la nuova stagione del Teatro Mercadante con il "Macbeth" di Shakespeare nella traduzione di Gianni Garrera e la regia di Luca De Fusco, fino al 13 novembre nella sala di Piazza Municipio, in occasione del quattrocentesimo anniversario della morte del Bardo che il teatro e la cultura celebrano in tutto il mondo.

Scritta tra il 1605 e il 1608 la tragedia racconta la vicenda di Macbeth (Luca Lazzareschi), vassallo di re Duncan di Scozia, che divorato dall'ambizione e dalla brama di potere instillatagli dalla profezia di tre streghe progetta e porta a compimento, incitato dalla consorte Lady Macbeth (Gaia Aprea), l’uccisione del Re per salire al trono: ma la loro coscienza non reggerà il peso dell’atroce atto compiuto.

«Questa edizione del "Macbeth" – dichiara Luca De Fusco – si pone come ideale prosecuzione del lavoro già avviato con "Antonio e Cleopatra" e "Orestea", due spettacoli che si sono fortemente connotati nel senso della sperimentazione e della contaminazione tra linguaggi. Anche in questo caso il teatro si mescola con le installazioni video in modo ancora più complesso e variegato rispetto ai lavori precedenti. Ho cercato di lavorare ad uno stile meno monumentale e più visionario rispetto ai lavori precedenti assecondando la natura fantastica del testo che vede i suoi momenti fondamentali (apparizione delle streghe, visione del pugnale, fantasma di Banquo, apparizione dei Re, delirio del sonnambulismo di lady Macbeth) fortemente contrassegnati dal tema del sogno, del delirio, insomma dell'irreale.»

 

© Riproduzione riservata