Lunedi 11 dicembre 2017 18:02

“Le verità nascoste”, la rassegna teatrale al Di Costanzo – Mattiello di Pompei




Da mercoledì 8 a mercoledì 15 luglio 2015 si svolgerà, al Teatro Di Costanzo Mattiello di Pompei, la rassegna teatrale "Le verità nascoste", a cura dell'Accademia Vesuviana del Teatro di Gianni Sallustro. Saranno portati in scena testi classici e contemporanei: da Roberto Piumini a De Filippo, Conrad, Scarpetta e Pirandello. «Sei giorni di immersione nel mondo del teatro – spiega il direttore artistico Gianni Sallustro – durante i quali vogliamo festeggiare la mente, la creatività, la libertà di pensiero, la capacità libera di esternare le proprie emozioni, i propri sentimenti.» Il teatro, forma d'arte autentica e immediata, si dimostra, ancora una volta, l'espressione migliore per esplorare, ma soprattutto condividere, quello che abbiamo dentro. Si comincia l'8 luglio alle 20.45 con "Favolando" di Roberto Piumini, autore di programmi di Rai (L'albero azzurro) e di molti testi per ragazzi. Due atti in cui personaggi iconici della narrativa per i più giovani, come Cappuccetto Rosso e Pinocchio, stravolgeranno le storie che li vedono protagonisti. Si prosegue giovedì 9 luglio con "O scarfalietto" di Eduardo Scarpetta, opera del 1881 ispirata "La Boulé" di Meilhac - Halévy.  Scarpetta qui riprende il modello francese, e lo fa esplodere: da vero innovatore scopre forme nuove partendo dalle radici. La commedia ruota tutta attorno al personaggio di Felice Sciosciammocca, una delle maschere più frequenti nelle opere di Scarpetta, e di sua moglie Amalia. I coniugi, esausti l'uno dell'altra, decidono di separarsi convocando i rispettivi avvocati: a questo punto entrano in scena altri i personaggi che, amalgamandosi alle vicende più esilaranti della coppia, convergeranno nell’epilogo in un’aula di tribunale, per quella che è una delle chiusure di atto più celebri della commedia napoletana. Venerdì 10 luglio sarà la volta di "I nipoti della Marchesa", rivisitazione di Eduardo de Filippo de "I nipoti del sindaco" di Eduardo Scarpetta. Felice, Luigino, Gennarino, Agnese, Chiaretta e Silvia sono i nipoti della Marchesa Matilde Sciosciammocca, la quale non ha mai conosciuto i nipoti, figli di suo fratello oramai scomparso, e decide di lasciare la propria eredità ai maschi perché reputa le nipoti delle poco di buono. É lo spettacolo dei travestimenti: gli uomini si camufferanno da donne, le donne da uomini coinvolgendo il pubblico nei più o meno innocenti equivoci. Dopo la pausa per il weekend la rassegna riprende lunedì 13 luglio con "Le verità nascoste" di A.N. Hannequin. Spettacolo che vede protagonista il giovane Bebè, figlio dei ricchi Attanasio e Dorotea Albafiorita, durante la Napoli di fine Settecento. Equivoci, sotterfugi amorosi e bugie nascondono, durante la messa in scena, le verità che troppo spesso celiamo a noi stessi e agli altri. Martedì 14 luglio andrà in scena "Il berretto a sonagli" di Luigi Pirandello. Questo testo, considerato uno dei capolavori del grande drammaturgo siciliano, tratta la vicenda di una giovane donna, Beatrice Fiorica, la quale viene a sapere che il marito la tradisce con la moglie di Ciampa, scrivano del cavalier Fiorica, e decide di farsi aiutare dal delegato Spanò per sorprendere in flagrante i due amanti. Bugie, ambiguità e piccole follie si risolveranno in un finale in pieno stile pirandelliano. Chiude la rassegna, mercoledì 15 luglio, "Sinceramente bugiardi" di Richard Conrad. Un curioso caso di omonimia in un pronto soccorso dà il via alla trama narrativa, dando vita ad una divertentissima serie di fraintendimenti, coincidenze, bugie e mistificazioni continue della realtà, che conducono con ritmo crescente all'inaspettato finale. Un thriller dell'equivoco in perfetto stile Conrad. La regia di tutti gli spettacoli è di Gianni Sallustro, gli interpreti dei sei lavori saranno gli allievi dell'Accademia Vesuviana del Teatro.

 
Ingresso libero. Per info: 081 528 94 61 - 331 35 32 137
Sito web: www.accademiavesuvianadelteatro.it  

© Riproduzione riservata