Nasce a Scampia il brano “Uno di noi”, l’esempio di Ciro contro la violenza




NAPOLI - Una canzone contro la violenza negli stadi, nata nel ricordo di Ciro. Il progetto musicale arriva da Scampia, proprio dal quartiere dello sfortunato tifoso azzurro, ferito a morte a Roma in occasione della finale di Coppa Italia. "Uno di noi" è il nome del brano, che non ha carattere commemorativo. Ciro Esposito è il simbolo, l'esempio. La canzone è un messaggio di condanna contro tutte le violenze da stadio, a prescindere da riferimenti geografici o colori sociali. "Uno di noi" è interpretata da Alex Moschetto, anch'esso originario di Scampia. E' lo stesso cantautore a firmare il testo con Gianni Mezzo e Gianni Romano. Il brano è già stato inciso e sarà distribuito su Itunes e Google Play. I proventi andranno interamente in beneficenza alla Onlus "Ciro Vive", gestita dalla signora Antonella Leardi. E' in corso di realizzazione anche un videoclip a cui stanno prendendo parte tanti personaggi dello spettacolo e del giornalismo sportivo napoletano. Valter De Maggio, Carlo Alvino, Raffaele Auriemma, Marika Fruscio, Oscar Di Maio e Gennaro Iezzo sono solo alcuni dei nomi di coloro che hanno accettato di prestare il proprio volto a questa iniziativa musicale di solidarietà. © Riproduzione riservata